Focaccia Con Impasto All’Ananas

Focaccia Con Impasto All’Ananas

Focaccia Con Impasto All’Ananas. Apprezzo molto il sapore dell’ananas. In un post di qualche mese addietro, abbiamo preparato la “Pizza all’Ananas Ricetta della Hawaiana”, pizza molto quotata nelle pizzerie di tutto il mondo, oggi per rimanere in tema ananas, prepareremo una delizia per i vostri palati. Una focaccia dal gusto particolare. Inizieremo con un impasto preparato con succo di ananas in sostituzione dell’acqua. Lievito 5 grammi, zucchero 20 grammi, sale 30 grammi e olio una tazzina.

Focaccia Con Impasto All’Ananas
Focaccia Con Impasto All’Ananas

Impastate con una farina media forza e lasciate lievitare per almeno 24 ore. Il giorno successivo riportate l’impasto a temperatura ambiente e di seguito stendete in dischi.

Lasciate lievitare nuovamente le focacce e infornate nel forno caldo a 300 gradi. L’odore dolce dell’ananas che sta caramellando in forno riempirà la vostra cucina. Tenera e fragrante questa focaccia ha davvero il gusto dell’ananas.

Focaccia Con Impasto All’Ananas

Segui con attenzione il video esplicativo della preparazione dell’impasto all’ananas:

Bene, la focaccia all’ananas è stata servita come merenda per i bambini, e le rimanenze sono state servite insieme ad un aperitivo alla frutta.

In tutti i nostri corsi pratici per diventare pizzaiolo, prepariamo giornalmente impasti diversi. Se sei interessato a partecipare ad uno dei nostri corsi professionali pratici clicca qui.

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui social, aiuta il nostro blog a crescere.

Alcuni link utili:

Il nostro corso di pizzaiolo ONLINE

Guida alla farina per pizza: quale acquistare

A quale temperatura cuocere la pizza

La stesura della pizza

Impasto per pizza fatta in casa

I migliori 12 impasti per pizza

Focaccia Con Impasto All’Ananas

 

Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Pizze Dolci Come Dessert Ricette. Tutto ebbe inizio con una focaccia con sopra spalmato un abbondante strato di Nutella. E’ solo da qualche anno che la pizza dolce è entrata prepotentemente a fare parte della nostra cultura inventando un vero e proprio modo nuovo di mangiare la pizza.

Il successo è stato immediato. Il paese dove la pizza dolce ha riscosso il maggior successo è sicuramente il Brasile, pensate che nel sud del paese, nella zona di San Paolo e Rio de Janeiro la pizza dessert arriva a toccare punte del 20% comparata alle pizze classiche. Non c’è da stupirsi se pensiamo alla grande quantità e la qualità disponibile della frutta in questo paese. Se siete interessati ad avere maggiori informazioni al riguardo di questa classifica potete consultare il nostro precedente articolo che riguarda “La Pizza in Brasile“.

Nel nostro paese la pizza dolce ha fatto passi da gigante, grazie alla intraprendenza di molti pizzaioli,  la semplice focaccia con la crema di nocciole spalmata sul dorso si è letteralmente trasformata in capolavori con crema pasticciera, scaglie di cioccolato, limoncello e persino i babà e lo zucchero a velo.

Pizze Dolci Come Dessert Ricette
Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Una delle cose più belle che la pizza dolce ha da offrirci, è sicuramente la parte estetica. Il rosso acceso dei mirtilli e delle fragole, il giallo delle creme, i profumi dati dagli agrumi spesso usati come topping e le tante varietà di cioccolato in scaglie oppure nella versione spalmbile ha fatto si che questa dolce specialità fosse presente ormai in tutti i menu della nostra penisola.

Lentamente sta cambiando persino la tradizione dell’impasto usato per la produzione della pizza dolce. Dapprima era il semplice impasto classico per pizza con topping dolci, ultimamente sono in molti a produrre impasti appositi da usare esclusivamente per questo tipo di pizza. Sono impasti spesso profumati agli agrumi, alla mela verde o al limone. Vedi la sezione Impasti.

Pizze Dolci Come Dessert Ricette
Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Nei corsi professionali per pizzaioli che quotidianamente svolgiamo presso la nostra scuola della pizza, solitamente dedichiamo ampio spazio alla pizza dessert che, ormai è diventata parte integrante del nostro programma. Chiunque fosse interessato ad avere maggiori informazioni sui nostri corsi, suggeriamo di cliccare questo link.

Se desideri preparare questo squisito tipo di pizza a casa tua oppure nella tua attività commerciale, sul nostro sito sono disponibili molte ricette di pizza dessert.

Ecco di seguito un elenco di ricette di pizza dolce che puoi preparare seguendo le nostre ricette professionali:

 Pizze Dolci Come Dessert Ricette

Ti ricordiamo che se desideri migliorarti nella preparazione della pizza, sul nostro sito è disponibile un fantastico corso professionale di Pizzaiolo Online. E’ alla portata di tutti, puoi accedere al corso in qualsiasi momento quando avrai tempo disponibile, contiene tantissimi video che ti illustrano i vari trucchi e segreti per preparare una pizza che non ha nulla da invidiare a quella della pizzeria sotto casa tua. Se desideri avere maggiori informazioni sul nostro corso online, clicca qui.

Se ti è piaciuto questo post condividilo su Facebook e su G+, aiuta il nostro blog a crescere.

Pizze Dolci Come Dessert Ricette
Pizze Dolci Come Dessert Ricette
Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta. Questa settimana il pizzaiolo Aldo (Bolivia) ci prepara una ottima pizza, molto adatta alla stagione fredda che stiamo attraversando. La video ricetta prevede la preparazione di una pizza con dei peperoni classici dolci, colorati tagliati a rondelle abbastanza sottili. Dopo avere adagiato le rondelle di peperoni, aggiungete i funghi champignon tagliati a fettine sottili.

Dopo avere deposto i funghi su tutta la superficie della pizza, aggiungete un abbondante strato di mozzarella.

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta
Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

A questo punto, impalate e infornate nel forno a 300 gradi abbondanti per 4 – 5 minuti, fino a quando il bordo della vostra pizza sarà perfettamente dorato.

Sfornate, un filo di olio extra vergine di oliva e qualche fogliolina di basilico fresco, servite ancora calda.

E’ semplicissima da realizzare. Se non siete degli esperti pizzaioli nel preparare la pizza a casa vostra, vi sarà sicuramente di aiuto il nostro corso di pizzaiolo professionale online. Potrete seguire il corso quando avrete tempo libero, contiene tantissimi video e articoli, trucchi e segreti per realizzare anche a casa vostra una pizza eccezionale. Se desideri maggiori informazioni sul nostro corso online, clicca qui.

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

Il video è stato realizzato nei laboratori della scuola della pizza S.Cicchi.

Pizza Peperoni e Funghi Ricetta

Se siete alla ricerca della ricetta per un buon impasto, clicca qui.

Se ancora non avete acquistato la farina per la pizza, leggi la nostra guida a quale farina usare per ottenere una pizza perfetta.

Perché non ti iscrivi ad uno dei nostri corsi pratici? Maggiori info

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza.Una delle poche cose positive di questo “infame” mercato globale in cui ci siamo ritrovati senza avere nessuna colpa, è di sicuro il fatto che è possibile trovare sui fornitissimi banchi delle grandi catene dei supermercati delle bellissime verdure e frutta in tutti i periodi dell’anno.

Fino a pochi decenni addietro era quasi impossibile inserire sui propri menù delle pizzerie, pizze con zucchine, melanzane o peperoni in quanto erano e sono tutt’ora verdure che normalmente seguono il ciclo delle stagioni, quindi durante l’inverno molte pizze con ortaggi e verdure non erano disponibili. Adesso vengono giornalmente importate da paesi piu caldi e nel giro di 24 ore finiscono direttamente sulle nostre tavole. Ma…vi siete mai chiesti da dove provengono? Sapevate che in altri paesi le normative che prevedono l’uso di pesticidi e fertilizzanti sono diverse dalle nostre?

Per ottenere una buona pizza alle verdure è importante scegliere delle verdure di stagione, quelle che vengono comunemente chiamate a “chilometro zero” scelte con cura sui banchi del mercato provenienti da produttori locali.

Sicuramente potrà esservi di aiuto la seguente tabella che indica chiaramente in quale periodo dell’anno è possibile trovare tutte le verdure ed ortaggi nel nostro paese:

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza
Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Scegliete sempre verdure seguendo questa tabella nella preparazione di deliziose pizze e nella realizzazione di primi e secondi piatti in cucina, i vostri clienti di sicuro apprezzeranno il gusto superiore di una verdura raccolta nell’orto nel giusto periodo dell’anno.

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Per tutti quelli che possiedono un piccolo appezzamento di terreno e hanno intenzione di produrre le proprie verdure, pubblichiamo questa interessante tabella che indica quanto tempo impiegano determinate verdure ed ortaggi ad arrivare a maturazione dal momento che vengono seminati.

Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza
Quali Verdure Usare Per Una Buona Pizza

Le pizze con verdure sono un argomento al quale dedichiamo ampio spazio nei nostri corsi professionali di Pizzaiolo presso la nostra scuola della pizza. Se desideri avere maggiori informazioni sui nostri corsi professionali, clicca questo link.

Se preparare la pizza a casa tua per i tuoi carissimi invitati è un problema, ti suggeriamo di approfondire questo argomento consultando la pagina del nostro utilissimo CORSO DI PIZZAIOLO ONLINE. E’ semplicissimo, adatto a tutti, contiene tantissimi video e utili post da leggere. Partecipare al nostro corso professionale è semplice, vi potrai accedere in qualsiasi momento quando avrai del tempo disponibile, basta effettuare il login al nostro sito. Riceverete direttamente a casa vostra tramite il servizio postale l’attestato di partecipazione al corso rilasciato dalla nostra scuola. In pochi giorni riuscirete a preparare una pizza eccezionale e di qualità che non avrà niente da invidiare a quella della pizzeria vicina a casa vostra. Maggiori informazioni sul corso Online le trovate qui.

Se stai progettando di preparare la pizza a casa tua, sul nostro sito troverai oltre 200 ricette di pizza qui. Se invece sei intenzionato a preparare una pizza con le verdure, segui la nostra ricetta della pizza vegetariana.

Puoi approfondire l’argomento verdure su wikipedia.

 

La Pizza Del Pastore

La Pizza Del Pastore

La Pizza Del Pastore. Bellissima giornata questa mattina, sole splendente anche se la temperatura era alquanto rigida. Sono uscito di casa per fare i miei diecimila passi giornalieri lungo i sentieri in aperta campagna. Con mia grande sorpresa a poche centinaia di metri da casa mia ho visto un immenso gregge di pecore. Mi sono avvicinato e sono stato accolto da questi due cani di taglia enorme che mi hanno intimorito impedendomi di avvicinarmi ulteriormente al gregge di pecore. Fortunatamente il pastore li ha subito richiamati a se con un fischio. Abbiamo subito socializzato, sia con i cani che con il pastore intento nella mungitura del gregge. Appena ha terminato il lungo lavoro della mungitura ha immediatamente iniziato a produrre un delizioso formaggio fresco e subito dopo la ricotta. Infine mi ha portato nella sua cantina dove conservava gelosamente i prodotti della pastorizia preparati nei giorni precedenti.

Ho acquistato una favolosa ricotta salata e del pecorino fresco.

Da li è nato il progetto della pizza di oggi:

La Pizza Del Pastore
La Pizza Del Pastore

 

La Pizza Del Pastore

La pizza del Pastore è una pizza povera e viene preparata con pochi ingredienti, cipolla, ricotta salata e pecorino fresco che sono gli ingredienti tipici della tradizione pastorale.

Non fatevi ingannare dalla piccola lista degli ingredienti, questa pizza è davvero gustosa, ideale per chi è a dieta ed è adatta sia nella stagione fredda che durante l’estate.

La Preparazione:

Per ottenere una pizza fragrante e deliziosa dovrete iniziare con la scelta della giusta farina per preparare un impasto perfetto. Se non siete degli esperti pizzaioli vi suggerisco la lettura del nostro precedente post interamente dedicato alla farina, lo trovate cliccando il link “Guida alla farina per pizza“.

Sono sicuro che chi segue con regolarità il nostro blog conosce già come preparare un impasto perfetto. Per chi è alle prime armi e si cimenta per la prima volta nella preparazione della pizza a casa propria, consigliamo la lettura del post “impasto per pizza fatta in casa“, il nostro post illustrato vi guiderà nella preparazione di un impasto perfetto.

Dopo che avrete completato la preparazione dell’impasto, dividetelo in panetti da 250/270 grammi, arrotondate per bene le palline e deponete i tutto in una scatola per alimenti con un coperchio ermetico in frigorifero lasciandola lievitare il giusto tempo, a seconda del tipo di farina e forza (W) che avrete usato per l’impasto. Se vi interessa conoscere meglio la lievitazione, vi sarà utile la lettura del nostro precedente articolo dedicato alla lievitazione che troverete cliccando questo link.

La Pizza Del Pastore
La Pizza Del Pastore

La Pizza Del Pastore

Preparazione:

Per la realizzazione di questa ricetta è bene appassire le cipolle in una padella con un filo di olio extra vergine di oliva a fuoco lento.

Stendete la pizza manualmente, senza usare il mattarello, ma semplicemente con le vostre mani come indicato in questo post che contiene anche video dimostrativi.

Pomodoro: Questa pizza è fantastica sia con il pomodoro che nella versione bianca (senza pomodoro).

Adagiate sulla superficie dei dischi di pasta la cipolla precedentemente appassita, grattuggiateci sopra un abbondante strato di ricotta salata ed infine coprite con il pecorino fresco tagliato a fettine sottili oppure a scaglie piccole.

Infornate nel forno precedentemente portato alla temperatura di 300 gradi e in 4 minuti circa la vostra pizza del pastore sarà pronta da sfornare e da servire ai vostri ospiti.

La Pizza Del Pastore
La Pizza Del Pastore

Se preparare la pizza a casa vostra vi risulta difficile, non posso che consigliarvi il nostro corso di pizzaiolo ONLINE. E’ semplicissimo, davvero alla portata di tutti, contiene tantissimi video che vi illustrano passo passo come ottenere a casa vostra una pizza di qualità proprio come quella che mangiate nella pizzeria sotto casa vostra. Accedere al nostro corso online è semplicissimo, basta effettuare il login al nostro sito e sarete immediatamente re-indirizzati alla pagina del corso. Tutte le informazioni sul nostro corso ONLINE le trovi a questo link.

Se invece sei disoccupato oppure vuoi seriamente dare un cambiamento alla tua solita e magari noiosa vita, iscriviti e frequenta un corso professionale di pizzaiolo presso la nostra scuola della pizza. Il pizzaiolo è una figura che, nonostante la crisi economica, è molto ricercato, sia in italia che all’estero. Se desideri approfondire questo argomento segui questo link.

La Pizza Del Patore è una pizza davvero squisita, condividi questo articolo sui tuoi social, clicca il bottone Facebook e G+, aiuta il nostro blog a crescere.

La Pizza Del Pastore Valutazione complessiva: ★★★★★ 4.9 basato su 13 recensioni
5 1
Tasso & recensione

Se sei in cerca di ricette di pizza da preparare per i tuoi ospiti, sul nostro sito sono presenti più di 200 ricette di pizza, le puoi trovare a questo link. Se invece vuoi preparare una delle nostre tantissime videoricette, visita il nostro canale youtube. Troverai tantissimi video realizzati dai ragazzi che partecipano ai nostri corsi professionali presso la nostra scuola.

 

 

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta. Sfogliando il ricettario della mia nonna scomparsa ormai da tempo sono saltate fuori le “cresciole fritte”. Subito con la memoria sono tornato indietro all’età di 5/6 anni quando osservavo la nonna che le preparava. In quei tempi “poveri” questa delizia era associata sempre a qualche festività segnata in rosso sul calendario. Ricordo che la nonna mi diceva che la ricetta le era stata tramandata dalla sua nonna, quindi stiamo parlando di qualcosa che proviene dal 1850 circa, epoca in cui per strada non si vedevano automobili, ma solo carrozze e cavalli.

Le cresciole fritte possono essere preparate in due versioni: dolci e salate.

Una volta erano fritte rigorosamente nello strutto, oggi quasi tutti hanno scelto la versione light che prevede la frittura in olio vegetale.

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta
Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Qualche settimana fà abbiamo pubblicato un post riguardante la pizza fritta Abruzzese, ad un lettore poco attento potrebbe sembrare un prodotto simile, ma in realtà sono due cose completamente diverse: Le cresciole fritte marchigiane quando si preparano…..se ne preparano tante, e si conservano per molti giorni, vengono usate nella versione dolce come snack ghiotto in qualsiasi momento della giornata, e nella versione salata anche in sostituzione del pane oppure come fanno in tanti a mo’ di piadina, cioè piegate a metà e farcite con svariati ingredienti che vanno dal prosciutto oppure ai formaggi locali.

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta
Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

La preparazione delle cresciole fritte è semplicissima. Gli ingredienti per l’impasto sono:

200 grammi di farina

2 uova

2 cucchiai di zucchero

Un cucchiaio di olio extra vergine di oliva

Un cucchiaio di anice

un pizzico di sale fino

Sale oppure zucchero per il topping, a seconda della versione che si è scelta di preparare.

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta
Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

La preparazione:

Come avrete notato dalla lista degli ingredienti, questa ricetta non prevede l’uso di alcun tipo di lievito, quindi la preparazione è rapida e senza alcuna difficoltà.

Disponete la farina a fontana sul vostro piano di lavoro, allo stesso modo con il quale preparate la pasta fatta in casa. Rompete le due uova, aggiungete i 2 cucchiai di zucchero, l’olio buono (come dice la vecchia ricetta), un poco di anice, un pizzico di sale e aiutandovi con una forchetta sbattete amalgamando il tutto.

Con le vostre mani amalgamate al composto liquido la farina lentamente, fino ad ottenere un buon impasto liscio, omogeneo e morbido come quello della pizza.

Arrivati a questo punto, dividete l’impasto in palline piu piccole. Stendetele con il mattarello in cerchi (come si fa con la pizza) sottili e immergeteli nell’olio bollente per circa tre minuti, poi giratele dall’altro lato.

Appena avranno raggiunto il giusto grado di doratura, scolatele su un foglio di carta assorbente e aggiungete il sale o lo zucchero a seconda della versione che avrete scelto.

Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta
Le Cresciole Marchigiane Pizza Fritta

Ricordate che come la tradizione vuole: La prima è per voi, ma la seconda va subito portata a casa dei vicini, l’odore del fritto oltre a riempire la cucina di casa vostra, riempirà anche quella dei vostri vicini di casa, quindi prima che vi “maledicano” :-) per la grande puzza di fritto, meglio fare bella figura e portargli una cresciola fritta da assaggiare.

Durante i corsi di pizzaiolo e quelli abbinati allo street food che organizziamo presso la nostra scuola della pizza, prepariamo molto spesso le cresciole. Se sei interessato a saperne di più sui nostri corsi, clicca qui.

Se la tua ricetta delle cresciole fritte è diversa dalla nostra, facci sapere come la prepari: Lascia un commento su questa pagina.

Gli amici, come i vicini di casa, sono il patrimonio più grande che io possieda. Aiuta il nostro blog a crescere, condividi questa ricetta sui tuoi social.

Schiacciatine Alle Erbe

Schiacciatine Alle Erbe

Schiacciatine Alle Erbe. Affrontare l’argomento “schiacciatine” mi da sempre un enorme piacere, mi fa tornare indietro di quasi 50 anni. Durante il periodo che frequentavo le scuole medie, che corrisponde alla scuola secondaria di primo grado di oggi, puntualmente ogni mattina alle 10:30 suonava la campanella e c’era la “ricreazione”, l’intervallo. Dieci minuti fantastici, si usciva in cortile per un piccolo break e si consumava la colazione. A quei tempi, non c’erano distributori automatici ne il fornaio che vendeva panini, quindi quasi tutti gli alunni, prima di entrare a scuola si fermavano ad un forno per acquistare la “colazione salata” da consumare durante l’intervallo. E’ proprio qui che è nato il mio amore per la schiacciatina. Gustosissima, fragrante, avvolta con la classica carta forno e riposta con cura nella cartella proprio nel ben mezzo dei libri. La carta forno, a contatto con la schiacciatina, finiva quasi tutti i giorni per ungere qualche libro o quaderno che era a stretto contatto con essa. Poco male, il delizioso profumo che avevano i libri durante l’anno scolastico, ripagava dei piccoli inconvenienti.

Schiacciatine Alle Erbe
Schiacciatine Alle Erbe

A quei tempi, le schiacciatine erano di forma allungata e di uno spessore di circa 1 centimetro. Croccanti, croccanti e croccanti che era un assoluto piacere divorarle.

Oggi, per venire incontro alle esigenze delle richieste dei clienti, la schiacciatina è diventata ovunque piu sottile, è possibile trovarle di qualsiasi forma, ma fortunatamente la fragranza che la contraddistingue è rimasta sempre la stessa, intatta.

E’ così che deve essere, secca, dorata e fragrante.

Per ottenere una schiacciatina di questo tipo, è necessario usare lo strutto.

Schiacciatine Alle Erbe
Schiacciatine Alle Erbe

In rete si vedono decine e decine di ricette diverse della schiacciatina, senza lievito, light con olio vegetale in sostituzione dello strutto, alle verdure e in tante altre versioni assaggiate e acquistate molte volte, ma…. se volete preparare la più classica ed aggiungo io la piu buona delle schiacciatine, è necessario fare ricorso allo strutto. Solo questo tipo di grasso riesce a dare a questo prodotto la fragranza che la contraddistingue.

La ricetta che usiamo per prepararla durante i nostri corsi professionali di pizzaiolo presso la nostra scuola della pizza è molto semplice. Chiunque può cimentarsi nella preparazione di questa delizia a casa propria oppure nella propria attività di pizzeria.

Schiacciatine Alle Erbe
Schiacciatine Alle Erbe

Schiacciatine Alle Erbe

Ricetta:

Ingredienti per realizzare una quindicina di schiacciatine sottili e fragranti

500 grammi di farina di forza media w270

300 ml di acqua a temperatura ambiente

100 grammi di strutto

3 grammi di lievito

10 grammi di sale fino.

Schiacciatine Alle Erbe

Lavorazione:

Versate l’acqua e il lievito in una ciotola capiente e assicuratevi di scioglierlo bene. Aggiungete lo strutto e iniziate lentamente ad amalgamare il tutto con la farina. Quando avrete amalgamato quasi tutta la farina nell’impasto, aggiungete il sale e continuate ad aggiungere la restante farina.

Terminate la lavorazione su un piano di lavoro.

Come vi ripeto in tutte le mie ricette, ogni tipo di farina in commercio assorbe acqua in maniera diversa, quindi continuate a lavorare l’impasto fino a quando avrà raggiunto la giusta consistenza, morbida ed elastica.

Dividete l’impasto in 10/15 palline, arrotondatele bene e deponetele in una cassetta di plastica con coperchio in frigorifero per almeno 24 ore.

Trascorse le 24 ore di maturazione in frigo, tirate fuori il contenitore e lasciatelo acclimatare in un angolo caldo della vostra cucina. In un paio di ore saranno raddoppiate di volume, quindi possiamo passare alla stesura.

Stendete le palline uniformi e sottili, un mezzo centimetro circa di spessore.

Conditele con olio extra vergine di oliva, sale fino e il misto di erbe aromatiche.

Infornate nel vostro forno a 200 gradi per poco piu di dieci minuti(dipende dal tipo di forno usato), il giusto tempo che servirà affinchè raggiungano una perfetta doratura.

Le schiacciatine sono perfette da servire come aperitivo per i vostri ospiti, vi suggerisco di abbinarle ad un bianco leggero, oppure ad un buon prosecco.

Schiacciatine Alle Erbe
Schiacciatine Alle Erbe

Se può esserti utile, sul nostro sito sono disponibili piu di 200 ricette di pizza e tantissimi impasti diversi, salva il nostro sito tra i tuoi preferiti, prima o poi ti tornerà utile.

Non sei un esperto/a nella preparazione della pizza a casa tua? Nessun problema. Abbiamo preparato per te sul nostro sito un fantastico corso professionale di pizzaiolo online. Potrai accedere al corso in qualsiasi istante avrai del tempo disponibile semplicemente effettuando il login. Maggiori informazioni sul corso, le trovi a questo link.

Siamo arrivati anche oggi al termine. A proposito, cosa aspetti a Cliccare su G+ e poi condividerlo sulla tua bacheca Facebook? ;-) (Gli articoli così tecnici sono di grande aiuto per chi realizza la pizza a casa propria o nella propria attività!)

Fai click su G+ e condividi su Facebook questo post, non verrai dirottato in nessun’altra pagina ma dimostrerai la tua riconoscenza per questo articolo! Grazie

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa. Tutti gli operatori della ristorazione, personale di sala e di cucina, conoscono molto bene l’imbarazzo che si prova nel doversi giustificare con i propri clienti quando qualche ingrediente non è disponibile. Scoppio a ridere ogni volta che sento le solite discussioni del tipo: In frigo c’era una confezione piena e non so che fine ha fatto, oppure…toccava a te fare la spesa, perchè non lo hai comprato, oppure… quando finiscono le cose dovete scriverle sulla lista della spesa. Nella mia ormai lunga carriera di Chef Pizzaiolo, ho avuto modo di lavorare in decine e decine di cucine in tutto il mondo e, se la cosa può consolarvi, accade costantemente in tutte le cucine del mondo. A volte si può rimediare, quando ci si accorge in tempo che manca qualche cosa in cucina e l’addetto a prendere gli ordini dei clienti, segnala la cosa al malcapitato”prima che esso decida cosa ordinare”, altre volte….la brutta figura è inevitabile.

Accade anche a me!!! Proprio ieri sera, durante il servizio è arrivata una richiesta di una pizza con la ricotta. Non posso neanche scrivere per vergogna quello che ho urlato in cucina quando all’apertura del frigo mi sono accorto che mancava la ricotta. :-)

Pazienza, dopo tutti questi anni, non ho ancora imparato a tenere la bocca chiusa. Ma, l’esperienza acqisita nel tempo servirà pure a qualche cosa? Ebbene si. Abbiamo offerto una bruschetta al nostro fortunato-sfortunato cliente per prendere il tempo necessario in cucina per preparare al momento una ricotta eccezionale in poco piu di 10 minuti.

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa
Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Questo procedimento che mi accingo a illustrarvi, potrete replicarlo a casa vostra senza alcun accorgimento particolare e in pochissimo tempo, ottenendo una ricotta assolutamente migliore nel gusto e nella freschezza (istantanea) a qualsiasi altro tipo di ricotta che troverete in commercio.

La ricotta è un alimento leggerissimo e molto versatile, molto usato in cucina per i primi piatti, nei classici ripieni di paste fatte in casa e nella preparazione di dessert dolci e salati. Ideale per chi segue un regime dietetico, fonte naturale di calcio indispensabile per rinforzare le nostre ossa durante la crescita, la gravidanza, l’allattamento e l’età avanzata. Non contiene alcun conservante ed….è composto esclusivamente da latte e qualche goccia di caglio.

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa
Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Come preparare la ricotta in 10 minuti a casa tua oppure nella tua attività di ristorante/pizzeria.

Ecco come ho risolto il problema della ricotta che mancava in pizzeria:

Un litro di latte intero

Mezzo limone

Mettete sul fuoco una pentola e versateci un litro di latte intero.

Portatelo ad una temperatura di 50 gradi.

Toglietelo dalla fiamma diretta e aggiungete il succo di mezzo limone spremuto.

Mescolate bene e coprite il tutto con un coperchio per 5 minuti.

Scolate il contenuto in uno scolapasta a fori piccoli per separare la ricotta dalla parte liquida.

La vostra ricotta è pronta.

Eccezionale, freschissima e con un fantastico retrogusto di limone.

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa
Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pizza Con Ricotta Fatta in Casa

Pensate che, la nostra ricotta appena preparata si puo conservare in frigo anche per due o tre giorni.

Avete disponibile solo latte parzialmente scremato? Nessun problema, otterrete lo stesso risultato (la ricotta) ma in quantità minore.

Nel caso non abbiate a portata di mano un limone nella vostra cucina, lo potrete sostituire con 2 cucchiai di aceto bianco ed avrete lo stesso risultato, ma… a questo punto il vostro problema sara quello di sostituire immediatamente l’addetto agli acquisti della vostra attività con qualcuno piu responsabile. E’ inconcepibile che un ristorante rimanga senza limoni.

Vi ricordo che sul nostro sito interamente dedicato alla pizza troverete piu di 200 ricette di pizza da preparare per i vostri invitati a cena. Trovi le ricette qui.

Vorresti migliorarti nella preparazione della pizza a casa tua o nella tua pizzeria? E’ semplicissimo, iscriviti al nostro corso professionale presso la nostra scuola della pizza Italiana. Diventerai un esperto pizzaiolo e la nostra scuola ti rilascerà un attestato professionale valido in tutto il mondo. Se i tuoi impegni programmatici non ti lasciano tempo libero per venire da noi e frequentare uno dei nostri corsi, abbiamo proprio quello che fa per te: Un corso professionale di pizzaiolo ONLINE. Potrai accedere al corso quando avrai qualche ritaglio di tempo libero, semplicemente effettuando il login al nostro sito. Troverai tutte le informazioni che riguardano questo corso cliccando questo link.

Adesso che conosci come preparare la ricotta “rapida” a casa tua, condividilo con tutti i tuoi amici sui social. Aiuta il nostro blog a crescere. Clicca su G+ e su Facebook. Grazie.

La Pizza Fritta Abruzzese

La Pizza Fritta Abruzzese

La Pizza Fritta Abruzzese. Ho un suggerimento per una fantastica meta per le vostre prossime vacanze. Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio fortemente di visitare la regione Abruzzo. Sembra proprio che sia la località dove, a detta dei turisti stranieri che visitano il nostro belpaese, si mangi meglio in assoluto. A fornire questa speciale classifica, non sono io, ma udite udite… una indagine condotta da Confesercenti-Ref. E’ stato chiesto a moltissimi turisti che visitano le regioni Italiane di dare un proprio giudizio sui servizi e sull’accoglienza. I risultati ottenuti da questa speciale classifica non lasciano alcuna ombra di dubbio: In una scala che va da 1 a 10 il risultato ottenuto dall’indagine è stato per l’Abruzzo del valore di 9,06. Il migliore in assoluto, a seguire Campania, Basilicata e Calabria.

Tra le tantissime specialità che questa bellissima regione ha da offrirci e che riguarda da vicino il nostro sito che tratta esclusivamente la pizza, è sicuramente “la pizza fritta Abruzzese”.

Già in primavera, con le prime avvisaglie della bella stagione, in Abruzzo iniziano le prime sagre dedicate al cibo e allo “street food”. Fortunatamente, solo qualche decina di minuti di auto mi separano da questa regione, quindi da diretto interessato, non me ne lascio sfuggire una.

Ho notato che la pizza fritta è chiamata in modi diversi a seconda della città che si intende visitare, Pizzonta, pizzetta fritta, pizzondella.

La Pizza Fritta Abruzzese

E’ assolutamente un cibo popolare, e, a sentire gli anziani del luogo, era molto diffusa in passato vista la semplicità degli ingredienti “poveri” con cui era fatta.

Questo particolare street food è un alimento povero che si prepara con l’impasto del pane oppure della pizza, fritto in grossi pentoloni riempiti con olio di semi oppure olio extra vergine di oliva.

Nelle sagre paesane viene servita con sale oppure zucchero cosparso sulla superficie, a seconda che viene preferita la versione dolce oppure quella salata.

Nella ultima sagra paesana alla quale ho partecipato ho avuto la fortuna di visitare la cucina e di potere osservare tutto il processo di lavorazione, dalla farina fino alla frittura. Capisco che solo pochi fortunati hanno questo privilegio, ed è con immenso piacere che desidero condividere con voi la fantastica ricetta della “pizzonta”, espressione dialettale locale che significa pizza unta.

La Pizza Fritta Abruzzese
La Pizza Fritta Abruzzese

Ho avuto il privilegio di avere Candellora, anziana del paese (75 anni) che mi ha fatto da cicerone nel giro in cucina. La prima cosa che mi ha mostrato è la “nzogna”, pochi di voi conosceranno questo termine, ma forse conoscete questo: La sugna.

Si sa che del maiale non si scarta niente, una delle cose che caratterizzano questa area è appunto la vescica del maiale riempita con la nzogna. Durante la macellazione del maiale, la vescica dopo essere stata attentamente pulita con una miscela di acqua e aceto aromatizzato con scorze di agrumi, viene immersa in acqua fredda affinchè diventi solida. Nel frattempo vengono fatti a cubetti del grasso di maiale in un grosso pentolone e vengono messi sul fuoco fino a formare il grasso liquido. Prima che il grasso si raffreddi, viene versato nella vescica ed appesa ad un chiodo sul soffitto.

La sugna, conserva lo “strutto” contenuto in essa per diversi mesi. Lo strutto è uno degli ingredienti molto usati nella cucina Abruzzese e assolutamente indispensabile per la buona riuscita della pizza fritta. Le dona un profumo ineguagliabile e una morbidezza unica.

La Pizza Fritta Abruzzese
La Pizza Fritta Abruzzese

La Pizza Fritta Abruzzese

Per preparare la pizza fritta a casa vostra avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 850 g di farina
  • 120 g di patate lesse
  • 400 g di acqua
  • 80 g di strutto
  • 2 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 5 grammi di lievito di birra
  • olio di semi di girasole per friggere
  • inoltre sale o zucchero per condire la superficie

Tutti i visitatori regolari del mio blog sanno che ogni tipo di farina assorbe acqua in maniera diversa, quindi aggiungete farina fino ad ottenere un impasto che risulti morbido ed elastico.

Impastiamo gli ingredienti a mano o con l’aiuto di una impastatrice meccanica

Tagliamo l’impasto in palline da 120 grammi circa

Lasciamoli lievitare

Terminata la fase di lievitazione, stendete le palline con il mattarello in modo uniforme

Con un coltello praticate un paio di incisioni nella parte centrale della pizza stesa prima di immergerla nell’olio caldo, in modo da evitare che si rigonfi durante la cottura.

Qualche minuto di frittura fino alla perfetta doratura su ambo i lati e scolatele bene dall’olio adagiandole su uno strato di carta assorbente.

Infine cospargete le superfici con sale o zucchero, a seconda della versione che avrete scelto di mangiare.

La Pizza Fritta Abruzzese
La Pizza Fritta Abruzzese

Siete tutti invitati a partecipare alla prossima sagra della pizza fritta Abruzzese.

La pizza fritta è inclusa nel nostro programma formativo che riguarda lo “street food” nella nostra scuola di pizzaioli, dove settimanalmente teniamo corsi professionali di pizzaiolo. Se sei interessato a partecipare ad uno dei nostri corsi, clicca qui. Non hai tempo disponibile per partecipare ad uno dei nostri corsi? Nessun problema. Sul nostro sito è disponibile un fantastico e funzionale corso professionale di pizzaiolo Online. Accedere al nostro corso online è semplicissimo, basta effettuare il login al sito quando avrai dei ritagli di tempo disponibile. Maggiori informazioni sul corso online li trovi qui.

Se ti è piaciuto questo post, ti preghiamo di condividerlo su G+ e su Facebook. Aiuta il nostro blog a crescere.

La tua ricetta della pizza fritta è differente? Lascia il tuo commento su questa pagina.

La Pizza Fritta Abruzzese
La Pizza Fritta Abruzzese
Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria. Penso che al mondo solo il popolo Italiano riesce a parlare di cibo durante il pranzo, oppure guarda questi programmi di cucina alla tv che ci stanno massacrando in qualsiasi canale. A volte capita che l’ospite in TV sia qualche valido Chef, ma nella maggior parte dei casi la persona invitata a preparare il piatto del giorno sia qualche pseudo Chef con un altrettanto povero bagaglio culturale da trasmettere ai propri ascoltatori. E’ proprio questo il caso di oggi, a pranzo, seduti davanti ad un fantastico piatto di vincisgrassi preparati dalla signora Paola, ci siamo dovuti sopportare un tizio che indossava una giacca da Chef che, alla domanda del presentatore del noto programma televisivo non è riuscito a dare una chiara risposta su quale fosse la differenza tra la comune cipolla e lo scalogno. Ormai è chiaro che la parola scalogno viene usata in cucina da molti chef per apparire fighi e colti, a sproposito, usata anche nel ragù dove ci andrebbe la cipolla.

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria
Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

Vivo in aperta campagna, quindi ortaggi e verdure sono per gli abitanti di questa area geografica, il pane quotidiano. Ho riproposto la stessa domanda ai commensali seduti a tavola con me in quel momento, ed ho avuto delle risposte diverse. Andiamo per ordine: La piccolina di 13 anni ha subito associato la parola “scalogno” ad altro, rispondendo così: Lo scalogno è uno “sfigato, uno che porta jella, poi ha aggiunto: il 17 è un numero scalognato. Ne è nata una grande risata generale, e tutti hanno voluto dire la propria opinione. La più grande di 15 anni, molto sveglia, ha detto immediatamente che altro non era che un diverso tipo di cipolla. A seguire è subito intervenuta mia madre (85 anni) che con la sua sapienza ha detto: Conosco quel tipo di cipolla, ma quella porcheria non vale assolutamente niente, pensate al povero contadino che dopo tanti mesi di duro lavoro in campagna, si trovava di fronte ad un misero raccolto, cioè queste cipolline piccole che non valevano niente. Tutti preferivano piantare le cipolle grandi, maggior peso significa maggior guadagno.

Riflettendoci bene….tutti avevano risposto correttamente alla mia domanda.

Si sa che nel nostro paese chiunque prenda una padella in mano è capacissimo di preparare un soffritto con un filo di olio extra vergine di oliva e un battuto di sedano carote e cipolla, queste cose ci vengono tramandate da madri, padri e zie anche se non siamo degli chef, ma….quanti di noi saprebbero veramente riconoscere se è stato usato lo scalogno o la comune cipolla? Volete la risposta? Nessuno.

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria
Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

 

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

E’ solo negli ultimi anni che è entrata nelle cucine Italiane per via del suo particolare sapore che mette in risalto alcuni piatti. I suoi bulbi sono letteralmente uguali a quelli della cipolla ma di dimensione più piccola, raramente supera i 5 centimetri. E’ possibile trovarla di vari colori, rosso, viola, giallo, bianco o grigio. La qualità maggiormente quotata (prodotto IGP) è quella del tipo “Romagna”.

Cipolla e scalogno sono entrambi perfetti usati come basi per primi piatti, secondi o a crudo sulle insalate, l’unica cosa che li differenzia è che lo scalogno ha un sapore leggermente più delicato ed allo stesso tempo più aromatico con qualche piccolo retrogusto che ricorda l’aglio.

Il gusto della cipolla come quello dell’aglio rimane persistente in bocca, mentre lo scalogno appesantisce in maniera minore il nostro alito.

Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria
Usare Scalogno Oppure Cipolla in Pizzeria

E in pizzeria cosa è meglio usare?

Per darvi una risposta migliore di quella dello pseudo chef intervenuto in quel programma televisivo, mi limito a suggerirvi un buon consiglio:

Utilizzate la cipolla quando preparate una pizza dal gusto deciso!!

Se invece la vostra pizza ha degli ingredienti delicati, optate sicuramente per lo scalogno, la vostra pizza sarà ugualmente saporita, ma non rischierete di lasciare i vostri ospiti con un alito di cipolla. Vi ricordo che lo stesso obiettivo si può raggiungere usando la deliziosa cipolla rossa di Tropea sulle vostre pizze, vedi questo post.

Tutti quelli che partecipano ai nostri corsi professionali di Pizzaiolo presso la nostra scuola, conoscono le differenze tra la cipolla e lo scalogno, prepariamo tutte le mattine grandi focacce con scalogno e con cipolla. Se invece siete “scalognati” perchè non avete tempo disponibile per venire nella nostra scuola per frequentare il corso pratico, vi consiglio di approfittare del nostro corso di pizzaiolo professionale Online. Il corso contiene tantissimi video e molti articoli e trucchi per ottenere a casa vostra oppure nella vostra attività una fantastica pizza di qualità. Maggiori informazioni sul corso online le trovi qui.

Executive pizza chef

Password Reset
Please enter your e-mail address. You will receive a new password via e-mail.