Pizza All'Oppio

Pizza All’Oppio

Pizza All’Oppio. É di qualche mese fa la strabiliante notizia di un ristoratore Cinese che per combattere la crisi ha iniziato a servire spaghetti all’oppio con una salsa di papaveri triturati. Tutto sembrava funzionare bene per il brillante ristoratore che vedeva i suoi clienti uscire dal proprio locale, soddisfattti e con il sorriso sulle labbra, fino a quando uno dei suoi clienti è stato fermato ad un posto di blocco antidroga, ed arrestato per uso di sostanze stupefacenti.

Ora, un buon pizzaiolo dalla mente distorta (come la mia) ha immediatamente pensato come potere applicare lo stesso principio alla nostra amata pizza!!Cosa non si farebbe per vedere il proprio locale pieno di clienti ogni sera!

Pizza All'Oppio
Panini con semi di papavero

Pizza All’Oppio

Senza rischiare di essere arrestati, un modo del tutto naturale ci sarebbe:

Secondo la EFSA che è la European Food Safety Authority (Link a fondo pagina), i semi di papavero, molto usati in panificazione, in pasticceria e in pizzeria, contengono oppio.

Sempre la EFSA dichiara che l’uso dei semi di papavero come ingrediente nella preparazione di cibi (quindi anche pizze) può determinare una ingestione di significative dosi di morfina, in speciale modo su una fascia di popolazione come i bambini da 3 a 10 anni.

I semi di papavero che vengono ricavati dal Papaver somniferum L., vengono già largamente usati in cucina in molti paesi Europei, tra cui la nostra Italia, con essi si preparano tantissimi dolci e prodotti da forno, sulle focacce e in molti piatti in cucina come ingrediente, oltre ad essere usati per la produzione di olio edibile.

Pizza All'Oppio
Una focaccia con semi di papavero

Sebbene i semi non contengano alcaloidi, essi possono essere contaminati quando le stesse piante subiscono attacchi di parassiti, oppure durante la delicata fase della raccolta. L’ingestione di questi semi contaminati può causare effetti avversi riferibili al contenuto di morfina, con conseguente possibilità di misurare alti livelli di questo alcaloide nelle urine e nel sangue, sufficienti per interferire con i moderni test antidroga.

La Commissione Europea, sempre attraverso l’EFSA ha dato inizio ad una verifica sui possibili rischi per la salute umana che possono essere dati dal consumo dei semi di papavero.

Il principale alcaloide contenuto dai semi contaminati è la morfina, seguiti da codeina, tebaina, noscapina e papaverina. L’ingestione di queste sostanze causa effetti avversi che agiscono sul sistema nervoso centrale e periferico, causando sedazione, sonnolenza e difficoltà respiratorie. La papaverina invece, agisce come miorilassante.

In ogni caso, il contenuto di alcaloidi nei semi di papavero puo venire drasticamente abbattuto fino al 90% semplicemente trattando i semi. In parole povere una volta cotti perdono tutte le loro proprietà che sballano.

Pizza All'Oppio
Focaccia con cipolle e semi di papavero

Pizza All’Oppio

Quindi cari amici pizzaioli, se volete dei clienti felici, che lasciano il vostro locale con il sorriso, e …tornano a trovarvi per altre pizze ai semi di papavero… :-) dovete aggiungerli crudi sulla pizza.

Il rischio di diventare tossico dipendenti mangiando pizze su pizze in quantità esagerata è davvero improbabile, ma con certezza darà un risultato positivo agli oppiacei durante un qualsiasi test antidroga. Casi simili sono già avvenuti, non solo in Cina, anche in Italia.

Fonte: EFSA – European Food Safety Authority “Scientific Opinion on the risks for public health related to the presence of opium alkaloids in poppy seeds”

Condividi questo articolo sulla tua bacheca Facebook e su G+. Aiuta questo blog a crescere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>