pizza al taglio

Ricetta per Fare la Pizza al Taglio Perfetta a Casa

La “pizza al taglio” oppure se preferite chiamarla “pizza al trancio” ci mette sempre di fronte al solito dubbio ogni volta che prepariamo la pizza a casa: Meglio fare la pizza al taglio cioè la teglia di pizza, oppure meglio fare la pizza al piatto? La differenza tecnica è riassumibile in pochi semplici dettagli: La pizza al piatto è fatta per essere cotta e consumata subito, ed è una pizza individuale, la pizza al taglio è fatta per mantenersi più a lungo sui banchi di vendita delle pizzerie, quindi avrebbe sicuramente un risultato migliore se dobbiamo preparare una pizza a casa nostra che andrà consumata un po’ per volta nel corso di una festa con tanti invitati.

pizza al taglio
Pizza al taglio

Un’altra cosa di cui dobbiamo tenere conto, è che mentre per la pizza al piatto (monoporzione) non ci saranno avanzi, se si decide di preparare la pizza al taglio, si devono calcolare bene le dosi per evitare sprechi.

Il nostro ritmo di vita che è diventato sempre più veloce, ha fatto si che si sviluppassero sempre più pizzerie al taglio, perché si è spesso costretti al pranzo o alla cena veloce, lasciando la pizza al piatto come esclusiva dei locali serali per famiglie. In conclusione, potremmo dire che la pizza al taglio è comoda, veloce, pratica da mangiare, ma se vogliamo davvero gustare una pizza, è sempre consigliabile recarsi in un locale e ordinare una pizza al piatto restando comodamente seduti ad un tavolo.

Per ottenere una buona teglia di pizza al taglio a casa nostra è di fondamentale importanza avere un buon forno, elettrico o ventilato, ma anche con un normale forno da cucina a gas standard è possibile ottenere buoni risultati seguendo i nostri consigli.

pizza al taglio
Trancio di pizza al taglio

Impasto:

L’impasto per pizza al taglio è lo stesso della pizza al piatto. I forni delle cucine di casa sono ormai standardizzati e hanno spazio per potere cuocere 2 teglie delle misure di 30 x 40 centimetri. Una quantità maggiore di pizza cotta nel forno standard di casa comporterebbe un inevitabile abbassamento della temperatura durante la cottura, con risultati pessimi.

Per 2 teglie 30 x 40 centimetri (come da figura sotto)avremo bisogno di circa 1 kilo di impasto:

pizza al taglio
La classica teglia dei forni di casa.

Farina tipo “0” 625 grammi

Acqua 375 grammi

Sale 15 grammi

Lievito 2/3 grammi

Zucchero 10 grammi

Olio 2-3 cucchiai

**Differenti tipi di farina assorbono acqua in quantità differente, controllate sempre la giusta densità dell’impasto aggiungendo o togliendo farina.

Preparazione:

Versate in una ciotola l’acqua, sciogliete il lievito, aggiungete olio e lo zucchero, versate la farina e iniziate ad amalgamare, aggiungete il sale e lavoratelo bene fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Potrebbe risultarvi più comodo lavorarlo su di una spianatoia.

Dividete l’impasto in 2 pezzi da 500 grammi. Cospargete la superficie delle teglie in modo uniforme con un filo di olio e disponeteci l’impasto, lasciarlo riposare ben coperto per la lievitazione. Dopo un ora circa, aiutandovi con i vostri polpastrelli, spianate l’impasto in modo da ricoprire tutta la superficie della teglia.

A questo punto dobbiamo attendere altri 30 minuti che la lievitazione riparta nuovamente prima di condire e infornare.

La pizza al taglio va cotta in 2 fasi, la prima fase con il pomodoro, per 15/20 minuti (dipende dal forno) e appena notiamo che il bordo inizia a dorare, la sforniamo, aggiungiamo gli ingredienti e la mozzarella tritata, poi la rimettiamo in forno fino a quando la mozzarella non sarà sciolta e il bordo sarà completamente dorato.

pizza al taglio
Banco di una pizzeria al taglio

Come vi suggerisco in ogni nostra ricetta, la cottura nel forno della pizza, è la fase più delicata di tutto il processo, quindi…. Mai aprire il forno per controllare il grado di cottura, e, scaldatelo molto bene alla temperatura massima prima di infornare le teglie di pizza.

Come prepari a casa tua la pizza al taglio? Lascia la tua ricetta nei commenti su questa pagina.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento delle varie tipologie di pizzeria esistenti in Italia, consulta wikipedia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>