Archivi categoria: Erbe aromatiche

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo. Oggi ho scelto per voi una ricetta molto semplice da preparare che darà un tocco in più ai vostri piatti.

In realtà non si tratta di una vera e propria ricetta da gustare ma di un condimento particolare, un esaltatore di sapidità al gusto di limone.

Il sale aromatizzato al limone infatti è particolarmente indicato per piatti a base di pesce, carni alla brace, pollo, ed è un condimento ideale per tutte le insalate.

In pizzeria viene usato spesso, personalmente lo uso per condire pizze con la rucola, ne aggiungo un pizzico su tutte le pizze con verdure ed è davvero delizioso se aggiunto su qualche pizza con i pomodorini pachino.

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo
Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Preparazione:

Per la preparazione del sale aromatizzato al limone dovremo procurarci dei limoni non trattati, sono quelli dalla scorza irregolare, più brutti di quelli gialli da succo con la scorza perfetta e liscia, ma sicuramente più profumati.

Con un pelapatate prelevate la scorza del limone.

Acquistiamo del sale marino integrale (senza iodio) e versiamolo nel tritatutto insieme alle scorze di limone e trituriamo.

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo
Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Quando le scorze di limone avranno raggiunto lo stesso spessore dei granelli di sale, estraete il composto e versatelo sopra una teglia con della carta forno.

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Asciugatura:

Inserite il sale al limone nel vostro forno ad una temperatura di 50 gradi circa per dieci minuti o fino a che non sarà perfettamente asciutto.

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo
Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

La vostra casa si riempirà di un gradevole profumo di limone.

A questo punto non vi rimane che riporlo in vasetti di vetro ed è pronto all’uso.

Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo
Sale Aromatizzato al Limone Come Prepararlo

Se siete dei visitatori casuali del mio sito dedicato alla pizza, vorrei ricordarvi che è a vostra disposizione il corso ONLINE per diventare degli esperti pizzaioli, particolarmente indicato per chi prepara la pizza a casa. Se volete saperne di più, visitate la pagina del corso cliccando qui.

Sapevi che esistono decine e decine di tipi di sale diverso? Se ti interessa questo argomento, puoi consultare wikipedia cliccando questo link.

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo. Con l’arrivo del caldo e degli ingredienti che ci offre questa splendida stagione, arriva l’ora di tirare fuori dal cassetto le classiche ricette semplici e veloci da preparare. Voglio proporvi una ricetta particolarmente buona per produrre a casa vostra un olio aromatizzato per dare un tocco esotico a tutti i vostri piatti: L’Olio Aromatizzato allo Zenzero.

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo
Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Questa deliziosa radice ha immense virtù che tutti noi dovremmo sfruttare, è un fantastico aperitivo e ottimo digestivo, conosciuto come antireumatico, elimina i gas intestinali che si formano nello stomaco, migliora la circolazione ed è un ottimo rimedio naturale contro il mal di testa e il mal di denti.

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Preparazione:

Ormai è possibile trovare la radice di zenzero in qualsiasi supermercato, La cosa piu importante quando lo acquistate è scegliere una radice fresca. Quando arrivate a casa, sbucciatelo e grattugiatelo.

Dosi: Personalmente uso 300 grammi di radice grattugiata per un litro d’olio extra vergine di oliva e il risultato è eccezionale.

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo
Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Versate la radice di zenzero grattugiata in un vasetto di vetro, copritelo bene con l’olio extra vergine di oliva, chiudete ermeticamente il coperchio e lasciatelo riposare per una settimana in un luogo fresco e buio della vostra casa preoccupandovi di agitarlo delicatamente ogni giorno..

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Uso in pizzeria e in cucina: Un filo di olio allo zenzero su una pizza alle verdure vi farà fare un figurone con i vostri ospiti, un cucchiaino di questo olio a condire una pizza con rucola e prosciutto crudo darà un tocco davvero piacevole a questa pizza.

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo
Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

In cucina: provatelo come condimento sulle patate bollite, sulle verdure lesse, sul cous-cous, ottimo sul pollo e sul pesce, fantastico sui gamberi grigliati, ma non lasciatevi sfuggire l’occasione di gustarlo anche su una semplice frittata.

L’Olio aromatizzato allo zenzero è solo uno dei tanti tipi di olio aromatizzato che troverete nel nostro sito cliccando qui.

Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo
Olio Aromatizzato allo Zenzero Come Prepararlo

Ti piacerebbe preparare la pizza a casa tua come un pizzaiolo professionista? Esiste un modo semplice e veloce per poterlo fare, iscriviti al corso di pizzaiolo professionale che ho preparato per te, quaranta anni di esperienza nel preparare la pizza messi a tua disposizione con tantissimi video da vedere e rivedere insieme a tante notizie utili e segreti per preparare la pizza a casa tua come quella che compri in pizzeria. Per saperne di piu clicca qui.

Ti piacerebbe saperne di piu sullo zenzero? Attraverso questo link sarai re-indirizzato alla pagina wikipedia dedicata a questa deliziosa radice.

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Le Frittelle di Fiori di Sambuco. Con l’arrivo della primavera per me inizia la stagione della raccolta dei fiori di Sambuco.

Questa pianta che può raggiungere anche i 3 metri di altezza, inizia a fiorire ad aprile e va avanti fino a maggio inoltrato ed è possibile raccogliere i deliziosi fiori da proporre ai vostri ospiti, fritti in una deliziosa e leggera pastella.

Le Frittelle di Fiori di Sambuco
Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Il sambuco al termine della fioritura produce delle squisite bacche commestibili che vengono usate in cucina per produrre confetture e in erboristeria per essere impiegati come tisane e medicamenti naturali, ma di questo parleremo più avanti in uno dei miei prossimi post.

E’ possibile trovare il sambuco in tutte le regioni del nostro paese fino a 1500 metri di altezza.

Le Frittelle di Fiori di Sambuco
Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Per la raccolta seguite attentamente i nostri consigli validi per la raccolta di tutte le piante selvatiche commestibili:

Non raccogliete piante vicino a strade trafficate (inquinamento), non raccogliete piante vicino a zone coltivate, potrebbero essere state trattate con pesticidi, ma soprattutto non raccogliete mai piante che non conoscete, esistono tante piante velenose, quindi fate molta attenzione.

Raccogliere i fiori di sambuco è molto semplice, quando li separate dalla pianta, fate attenzione a lasciare il gambo leggermente lungo e al ritorno a casa immergeteli nell’acqua, altrimenti appassiranno in fretta.

Le Frittelle di Fiori di Sambuco
Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Preparazione della pastella

Essendo i fiori di sambuco molto delicati, vi suggerisco di non usare una pastella complessa con aggiunta di uova o grassi. La cosa che si adatta meglio a questa ricetta è la semplice e collaudata pastella con la sola acqua e farina, magari usate una farina semi integrale per dare al vostro prodotto una consistenza maggiore e una leggera croccantezza. Le dosi? Mi dispiace ma dovrete fare ad occhio visto che ogni tipo di farina assorbe una quantita di acqua differente. Niente sale nella pastella, così potrete spolverarle di zucchero una volta fritte se le preferite dolci, altrimenti anche leggermente salate sono squisite.

Una volta preparata la pastella, mettete a scaldare in una padella dell’olio per friggere, io uso esclusivamente olio di girasole per la preparazione di questa ricetta, l’olio di semi vari o l’olio extra vergine di oliva hanno un sapore troppo forte se paragonato alla delicatezza del fiore di sambuco.

Appena l’olio avrà raggiunto la temperatura di 150-180 gradi immergete il fiore pastellato tenendolo per il gambo come fosse uno spiedino. In un paio di minuti il fiore di sambuco pastellato sarà ben dorato. Lasciatelo a scolare su uno strato di carta assorbente per rimuovere l’olio di frittura in eccesso e spolveratelo con dello zucchero grezzo oppure zucchero a velo a seconda delle vostre preferenze.

Per servirli a tavola potete aggiungere nel piatto di presentazione qualche fiorellino fresco rimasto, per abbellire la vostra presentazione.

Le Frittelle di Fiori di Sambuco
Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Le Frittelle di Fiori di Sambuco

Nei nostri corsi di pizzaiolo che proponiamo regolarmente nella nostra scuola, è previsto anche lo street food, vengono preparate molte specialità come le frittelle con i fiori di sambuco, per saperne di più sui nostri corsi, clicca qui.

Se desideri avere maggiori informazioni su questa bellissima pianta, ti suggerisco di controllare la pagina dedicata al sambuco su wikipedia.

Ti piacerebbe preparare la pizza a casa tua per i tuoi ospiti come un vero professionista? Dai un occhiata al nostro corso di pizzaiolo professionale ONLINE. Tantissimi video da vedere e rivedere e tantissimi trucchi da imparare per ottenere la pizza perfetta nel tuo forno di casa. Per maggiori informazioni clicca qui.

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Gli Asparagi Selvatici

Gli Asparagi Selvatici. Come ogni anno con l’arrivo della primavera spuntano gli asparagi selvatici

Gli Asparagi Selvatici
Gli Asparagi Selvatici

e si iniziano a vedere in giro per i campi gli appassionati alla raccolta di questa deliziosa pianta dagli eleganti steli verdi.

E’ possibile trovarli in quasi tutte le regioni d’Italia, nei boschi, nei territori incolti, talvolta fino a 1300 metri di altezza.

Si distinguono per lo stelo sottile e per il loro retrogusto amarognolo, ma molto gradevole.

Sono un alimento ipocalorico, 100 grammi di asparagi contengono solo 24 calorie.

L’alto contenuto di asparagina e potassio da a questa pianta un’importante proprietà diuretica disintossicante e depurativa.

Gli Asparagi Selvatici
Gli Asparagi Selvatici

Gli Asparagi Selvatici In Cucina

Gli asparagi in cucina: Gli asparagi selvatici rispetto ad altre varietà hanno un gusto più intenso e amaro, quindi sono adatti ad essere consumati sia crudi che cotti.

Per consumarli crudi nelle insalate vanno separati dalla parte inferiore del gambo che risulta più dura da masticare.

Deliziosi se lessati leggermente e conditi con limone e olio.

Ottimo con le frittate, con i risotti e come ripieno per ravioli.

Si mantengono ottimamente conservati sott’olio.

Gli Asparagi Selvatici
Gli Asparagi Selvatici

Gli Asparagi Selvatici

In pizzeria gli asparagi classici sono molto usati, forse un pò meno quelli selvatici. Sono deliziosi se aggiunti ad una buona pizza. Gli Asparagi Selvatici si possono facilmente abbinare al pomodoro, al prosciutto crudo e a tanti altri ingredienti.

Ti piacerebbe preparare la pizza a casa tua come un vero pizzaiolo professionista? Iscriviti al nostro corso di pizzaiolo professionale online. Tantissimi video da guardare e suggerimenti per preparare una pizza perfetta a casa tua. Per informazioni clicca qui.

Gli Asparagi Selvatici
Gli Asparagi Selvatici

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Focaccia Con Semi Di Papavero

Focaccia Con Semi Di Papavero. I semi di papavero sono molto usati ed apprezzati in cucina. Sono molto usati dai panifici per arricchire molti prodotti da forno. In pizzeria molti pizzaioli attenti al proprio lavoro ne fanno uso aggiungendolo sulle focacce oppure per arricchire il gusto di qualche deliziosa pizza.

Focaccia Con Semi Di Papavero

Focaccia Con Semi Di Papavero
Focaccia Con Semi Di Papavero

Conosciuti già nella storia come rimedio naturale avendo un effetto sedativo e calmante sul sistema nervoso, i semi di papavero hanno un alto contenuto di calcio e vitamina E, grassi e proteine.
Da non confondere con il papavero da oppio, il nostro papavero comune, può avere semi bianchi o neri, piccolissimi e oleosi, ricchi di grassi e proteine.
Nella cucina Tedesca e in Trentino Alto Adige il papavero è molto usato, tutti abbiamo assaggiato almeno una volta lo strudel con i semi di papavero.

Focaccia Con Semi Di Papavero
Focaccia Con Semi Di Papavero

Focaccia Con Semi Di Papavero

Nella ricetta di oggi prepareremo la focaccia con i semi di papavero.
Dopo avere preparato l’impasto come descritto nel nostro precedente articolo sulla focaccia, lasciatelo lievitare.
Quando l’impasto sarà raddoppiato del suo volume stendete la focaccia sulla vostra teglia, conditela con aghi di rosmarino, aglio, sale, olio extra vergine di oliva e semi di papavero.
Infornate a 300 gradi fino a quando il bordo risulterà essere perfettamente dorato.
Tagliatela a tranci e servitela ancora calda ai vostri ospiti.
Abbinata ad un buon prosecco la Focaccia Con Semi Di Papavero diventa un fantastico aperitivo.

Focaccia Con Semi Di Papavero
Focaccia Con Semi Di Papavero

La Focaccia Con Semi Di Papavero è una delle pizze preparate nei nostri corsi professionali di pizzaiolo. Maggiori informazioni sui nostri corsi le trovi qui.
Curiosità: Sapevi che esistono 48 specie diverse di papaveri? Controlla su wikipedia.

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Rate & review
Share: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G+” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!
Focaccia Con Semi Di Papavero
Focaccia Con Semi Di Papavero
Olio Aromatizzato al Basilico

Olio Aromatizzato al Basilico

L’Olio Aromatizzato al Basilico è uno degli ingredienti più usati nelle pizzerie e cucine di tutto il mondo. Esistono diversi modi per preparare questo delizioso olio aromatizzato, una versione veloce a crudo ottenuta frullando alcune foglie di basilico insieme all’olio, e la versione “olio aromatizzato”usato soprattutto sulla pizza.

Olio Aromatizzato al Basilico
Olio Aromatizzato al Basilico

Per preparare l’olio aromatizzato al basilico

10 infiorescenze di basilico e 10 foglie

1 litro di olio extra vergine di oliva.

Preparazione dell’Olio Aromatizzato al Basilico

Raccogliete al mattino presto le infiorescenze e le foglie di basilico, lavatele e asciugatele bene.

Disponete il tutto in un vaso di vetro, ricoprite con l’olio extra vergine di oliva, chiudete il vaso ermeticamente e lasciate al riposo in un locale fresco e buio per 3 settimane.

Consumatelo entro 3 mesi.

Olio Aromatizzato al Basilico
Olio Aromatizzato al Basilico

Suggerimenti:

Appena sfornate le vostre pizze, aggiungete un filo di olio al basilico prima di servirle ai vostri clienti.

Se desideri saperne di più sul Basilico, consultazione wikipedia

Ti piace la pizza? Accedi al nostro corso professionale di pizzaiolo online, oppure partecipa ad uno dei nostri corsi presso la nostra Scuola di Pizzaioli.

Olio Aromatizzato al Basilico
Olio Aromatizzato al Basilico

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo
Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Tra gli oli aromatizzati spesso usati in cucina ma soprattutto in pizzeria è molto apprezzato l’olio al rosmarino. Semplicissimo da preparare in casa e sempre presente sul tavolo del pizzaiolo. Servire ad un cliente una focaccia ed aggiungere un filo di olio extra vergine di oliva aromatizzato al rosmarino è il trucco usato da molti pizzaioli per migliorare il gusto delle proprie pizze.

Il procedimento per la preparazione olio al rosmarino mediterraneo è semplice e rapido e vi portera via solo qualche decina di minuti.

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo
Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

  • Iniziamo con scegliere la giusta bottiglia.
  • Lavate e asciugate una bottiglia da usare come contenitore espositore per il nostro olio al rosmarino.
  • Tagliare dei rametti freschi di rosmarino mediterraneo lunghi fino all’estremità del contenitore.
  • Lavate con acqua e asciugate bene i rametti di rosmarino per evitare l’insorgere di muffe.
  • Inserite il rosmarino nella bottiglia contenitore.
  • Riempite la bottiglia con olio extra vergine di oliva, fino a coprire completamente il rosmarino.
  • Tappate ermeticamente
  • Lasciate in infusione in un luogo al buio per almeno 3 settimane.
Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo
Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Preparazione Olio al Rosmarino Mediterraneo

Come promesso dal titolo, in pochi minuti abbiamo preparato dell’ottimo olio aromatizzato. Il segreto per una buona riuscita è racchiuso in un paio di parole: Usate del buon olio extra vergine di oliva.

In Pizzeria, l’Olio al rosmarino è molto usato come condimento sulla pizza o su qualsiasi tipo di bruschetta.

In cucina è ottimo se usato come condimento per carni alla brace ed è eccezzionale come condimento su qualsiasi insalata.

Ho trascorso una intera giornata in visita all’Oleificio Fiobo che trovate cliccando qui, ad osservare il fantastico mondo della produzione dell’olio extra vergine di oliva. Questo è il risultato:

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Rate & review

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

 

Il Basilico Sulla Pizza

Il Basilico Sulla Pizza

Il Basilico Sulla Pizza. Girando in lungo e in largo per l’Italia mi capita spesso e anche volutamente di fermarmi a mangiare in qualche pizzeria. Negli ultimi anni non ho potuto fare a meno di notare un errore che quasi tutti i pizzaioli fanno (dimenticano): Che fine ha fatto IL BASILICO sulla pizza?

Il Basilico Sulla Pizza
Il Basilico Sulla Pizza

Molti lo confondono con l’origano, ed è facile trovare pizze condite con origano anche “bianche” dove l’origano non dovrebbe assolutamente esserci.

Sarebbe il caso di ricordare a tutti la storia della pizza, quando, già nel lontano 1850 il collega Raffaele Esposito preparando la più classica delle pizze per la Regina Margherita aggiunse il basilico fresco a formare il tricolore insieme al bianco della mozzarella e il rosso del pomodoro.

Il Basilico Sulla Pizza
Il Basilico Sulla Pizza

Il Basilico Sulla Pizza

Riassumendo, l’origano va usato per condire il pomodoro insieme all’olio di oliva e al sale, e possibilmente va preparato con largo anticipo, mentre il basilico fresco va aggiunto rigorosamente a fine cottura della pizza, sapete tutti che una volta cotto perde tutto il suo sapore ed il colore, quindi non va assolutamente aggiunto alla pizza prima di essere infornata, neanche usando il trucchetto di immergerlo nell’olio prima di infornarlo.

Non c’è casa in Italia dove non ci sia un vasetto di basilico, e così dovrebbe essere in tutte le pizzerie, quindi, usatelo fresco e aggiungetelo alle vostre pizze solo all’ultimo minuto visto che la cottura lo priva completamente del suo sapore lasciando ben poco del suo caratteristico profumo di freschezza. Non usate basilico essiccato perchè è assolutamente privo di sapore. Meglio congelato visto che conserva inalterato tutta la sua fragranza anche per molti mesi, peccato che una volta scongelato diventi scuro (nero) e non più utilizzabile come condimento per la pizza.

Non dimenticate mai che la pizza è un piatto “povero” quindi usate sempre pochi ingredienti ma di qualità.

Il Basilico Sulla Pizza
Il Basilico Sulla Pizza

Il Basilico Sulla Pizza

Se può interessarvi il basilico proviene dall’Asia ed è coltivato come pianta aromatica, dove è rigorosamente usato in tutte le zuppe e servito con le sue foglie intere accanto al classico pollo fritto.

Unito ai pinoli, formaggio grana, aglio ed olio extra vergine di oliva forma l’ingrediente base del pesto alla genovese, ormai famoso in tutto il mondo, ma il suo più classico impiego è quello usato nel condimento dell’insalata “caprese”. Tutte le nostre salse con pomodoro che accompagnano la pasta hanno tra gli ingredienti il basilico.

Il suo splendido colore dalle tonalità verdi fa sì che esso venga usato da tutti gli chef nella presentazione dei piatti, mi è capitato spesso di vederlo anche nelle insalate di frutti di mare e persino nelle uova strapazzate.

Nel vecchio libretto che apparteneva alla mia nonna, nella sezione medicine, il basilico veniva spesso usato per preparare degli infusi ad azione sedativa, antinfiammatoria, indicato anche come ottimo diuretico e digestivo.

Sapevate che esistono più di 60 varietà di basilico? Se volete saperne di più su questa pianta, potete consultare wikipedia cliccando questo link.

Il Basilico Sulla Pizza
Il Basilico Sulla Pizza

Avete mai assaggiato la pizza al pesto? È una ricetta semplicissima da preparare a casa, la trovate qui.

[RICH_REVIEWS_SNIPPET] Tasso & recensione

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Origano e Pizza Proprieta e Usi

Origano e Pizza Proprieta e Usi

L’origano “Origanum vulgare” è una pianta erbacea dalle piccole foglie di forma ovale, intere, opposte. I suoi fiori sono di colore roseo. E’ una pianta perenne che cresce in montagna, infatti il suo nome scientifico deriva dalla lingua Greca, oros che significa montagna, e ganos che significa splendore. Cresce esposta al sole ed ha bisogno di caldo per sviluppare tutto il proprio aroma.

Origano e Pizza Proprieta e Usi
Origano e Pizza Proprieta e Usi

Origano e Pizza Proprieta e Usi

L’origano ha proprietà medicinali grandissime che sono contenute nelle sommità fiorite.
Il suo particolare e inconfondibile sapore forte e penetrante è dato dall’olio essenziale contenuto nei suoi fiori, inoltre questo olio essenziale esercita alcuni benefici effetti:
Favorisce la digestione stimolando le secrezioni salivari e gastriche, possiede proprietà toniche per il sistema nervoso, libera le vie respiratorie in caso di raffreddore o tosse, leggere proprietà disinfettanti.

Origano e Pizza Proprieta e Usi
Origano e Pizza Proprieta e Usi

Origano e Pizza Proprieta e Usi in cucina

Nelle nostre cucine l’origano occupa un posto di rilievo, soprattutto nella preparazione di piatti mediterranei e le sue foglioline sono comunemente usate per condire insalate e carni.

Origano e Pizza Proprieta e Usi
Origano e Pizza Proprieta e Usi

Origano e Pizza Proprieta e Usi

In pizzeria l’origano è un ingrediente di primaria importanza. Il pomodoro viene preparato abbinato all’origano e in tutte le pizze “bianche” senza pomodoro, viene sempre aggiunta una spolverata di origano.
Per chi, come me, ama raccogliere l’origano fresco da essiccare per poi usare per le proprie pizze, raccomando di raccoglere questa pianta in luoghi aridi e soleggiati, queste piante hanno più profumo e aroma. Una volta raccolto, l’origano va essiccato all’ombra e poi va conservato in contenitori chiusi ermeticamente.
L’origano su wikipedia

capperi e cucunci

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina. I capperi sono dei piccoli arbusti. Di questa pianta si consumano i boccioli, chiamati capperi, e i frutti, chiamati cucunci. Si conservano sott’olio, sotto aceto o sotto sale.

Capperi Caratteristiche Uso in Cucina
Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

I Capperi in gastronomia
Hanno un sapore forte e deciso, in cucina sono utilizzati per dare sapore a altri alimenti nei primi, nei secondi e in varie salse e condimenti.
I migliori capperi sono quelli conservati sotto sale, questo metodo garantisce il mantenimento delle caratteristiche organolettiche, senza ricorrere ad aggiunte di additivi che possono essere trovati nei prodotti sott’aceto.
Ne esistono in commercio varie grandezze, quelli di dimensione più piccola, si prestano per essere consumati interi, mentre i più grandi vengono tritati e usati per insaporire salse e ripieni.

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina
Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

I capperi migliori in commercio provengono dall’isola di Pantelleria che vantano anche della certificazione IGP. Il terreno di origine vulcanica dell’isola e la giusta umidità proveniente dal mare, conferiscono ai Capperi di Pantelleria un aroma caratteristico e inconfondibile.

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina
Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

I frutti del cappero, chiamati cucunci si utilizzano in cucina in maniera analoga ai boccioli. Ottimi come contorno o come aperitivo.
I capperi e i cucunci si possono trovare in commercio sotto sale, sott’olio e sott’aceto, i migliori sono quelli sotto sale, anche se a causa dell’eccesso di sodio, al momento dell’acquisto spesso vengono scartati a favore di altri. Si può porre rimedio al problema del sale, sciacquando abbondantemente i capperi sotto un getto di acqua fredda e lasciandoli in ammollo per una decina di minuti.
Una buona regola è quella di non aggiungere sale ai piatti arricchiti con i capperi.

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina
Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Capperi Caratteristiche e Uso in Cucina

Lascia un commento su questa pagina.
Se desideri conoscere meglio i capperi, consulta wikipedia.