Archivi categoria: Attualità

Come Riutilizzare il Pane Raffermo e Vecchio in Cucina

Come Riutilizzare il Pane Raffermo e Vecchio in Cucina

Come Riutilizzare il Pane Raffermo e Vecchio in Cucina. Oggi non si butta via più niente, gli avanzi in cucina sono preziosi quindi dobbiamo prestare molta attenzione.

Iniziamo dal pane secco, vecchio di qualche giorno. Può essere impiegato in cucina in molti modi, quindi non buttatelo mai, seguite i nostri utili suggerimenti su come reimpiegarlo nuovamente in altre ricette.

Il pane raffermo è una risorsa preziosa

La Pappa al pomodoro, famosissima ricetta toscana viene preparata con il pane raffermo, pomodori pelati, olio extra vergine di oliva, aglio e basilico. Questa zuppa è ottima sia in estate nella sua versione fredda che in inverno calda come zuppa.

Canederli: Se vi è capitato di andare in vacanza in trentino avrete sicuramente assaggiato i canederli. Deliziose polpette di pane raffermo in brodo, oppure saltate in padella con burro e salvia.

Come Riutilizzare il Pane Raffermo e Vecchio in Cucina

Pangrattato: Le ricette dove si usa il pangrattato sono tantissime. Quando il pane è ben secco potrete grattugiarlo e deporlo in un vaso di vetro con una chiusura ermetica, si conserverà alla perfezione per il prossimo utilizzo.

La panzanella: Ricetta vecchia ma sempre alla moda. Insalata di pomodori con pane raffermo che a contatto con l’acqua rilasciata dai pomodori freschi diventerà come per incanto delizioso.

Pangrattato come risorsa in cucina

Polpette: Per rendere deliziose le vostre polpette di carne, aggiungeteci del pangrattato. Le vostre polpette diventeranno morbidissime.

Crostini per le vostre zuppe: semplicissimi da preparare, tagliate a cubetti il pane vecchio e mettetelo in padella con olio extra vergine di oliva, aglio e rosmarino tritato e portate a doratura, aggiungeteli alla vostra zuppa favorita.

Ultimo suggerimento

Crostini: Piacciono proprio a tutti, adulti e bambini, aggiungete su di una fetta di pane raffermo della mozzarella e degli ingredienti a vostro piacere, qualche minuto in forno e i vostri crostini sono subito pronti.

Prima di salutarvi vi ricordo che la nostra scuola pizzaioli organizza corsi professionali per diventare degli ottimi pizzaioli. Ogni settimana è disponibile un nuovo corso. Troverete tutte le informazioni qui.

Ciao

Silvio Cicchi

Visita il mio canale youtube con centinaia e centinaia di video ricette di pizza.

 

 

Alcuni Modi Alternativi per Usare il Microonde

Alcuni Modi Alternativi per Usare il Microonde

Alcuni Modi Alternativi per Usare il Microonde. Sono davvero in molti a possedere questo elettrodomestico. Oltre che a scaldare alcuni cibi e a scongelare prodotti che provengono dal freezer, il forno a microonde non si usa molto per cucinare.

Oggi voglio parlarvi di come usare il microonde in alcuni modi alternativi così da renderlo utile nella nostra casa.

Gli usi alternativi del microonde

Pulire le vostre spugne del lavandino: Proprio così, mettete la spugna in una ciotola con un poco di acqua e aceto nel microonde per un minuto, questa operazione ucciderà tutti i batteri e riavrete la spugna igienizzata proprio come il giorno che l’avete comprata.

Spremere i limoni: State preparando una spremuta di limoni? Prima di spremerli inseriteli nel vostro forno a microonde per una ventina di secondi. I limoni diventeranno morbidi e sarà molto piu facile spremerli fino all’ultima goccia.

Alcuni Modi Alternativi per Usare il Microonde

Igienizzare i calzini: I tuoi calzini puzzano? Inseriscili nel microonde per alcuni secondi e torneranno come nuovi.

Staccare i francobolli: Trucco molto utile per i collezionisti di francobolli. Inumidite il francobollo con qualche goccia d’acqua e inserite la cartolina nel microonde per dieci secondi, aiutandovi con le pinzette riuscirete a staccarlo facilmente.

Suggerimenti su come usare il forno a microonde

Il miele: Il tuo barattolo di miele è diventato duro e cristallizzato con il tempo? Dopo avere opportunatamente tolto il tappo di metallo, metti il barattolo nel forno per trenta secondi. Mescolalo e diventerà morbido.

Per altri di questi utili suggerimenti, continua a seguire il nostro sito internet, aggiungi la nostra homepage ai tuoi siti preferiti. Qui potrai trovare oltre 300 video ricette di pizza.

Iscriviti al mio canale Youtube

 

Ciao

Silvio Cicchi

 

Le Pizzelle Fritte

Le Pizzelle Fritte

Le Pizzelle Fritte. Sono una specialità di origini Napoletane. Con il tempo sono diventate famose in tutto il mondo anche se da qualche parte sono chiamate con un nome diverso: Montanare.

Sono preparate con l’impasto del pane o della pizza e fritte. Dopo la frittura viene aggiunta salsa di pomodoro al centro e del parmigiano grattugiato per insaporire il tutto.

Una delizia per il palato

Sono perfette per il tavolo da buffet per compleanni, aperitivi e qualsiasi tipo di festa visto che piacciono a tutti, sia adulti che bambini.

Oggi molti bar che preparano gli aperitivi le preparano calde per i propri ospiti.

Le Pizzelle Fritte

Conosci la ricetta delle pizzelle fritte? Ti suggerisco di fare il download della mia ultima raccolta di ricette che si chiama: Non Solo Pizza. Contiene tantissime ricette tra cui le pizzelle, la trovi a questo link.

Appuntamento tra qualche giorno per altre notizie sulla pizza e i suoi derivati.

Ciao

Silvio Cicchi

Visita il mio canale Youtube

 

 

La Migliore Frutta da Mangiare Ecco La Lista

La Migliore Frutta da Mangiare Ecco La Lista

La Migliore Frutta da Mangiare Ecco La Lista. Nella nostra dieta, la frutta recita una parte molto importante, direi insostituibile. Ecco la lista di alcuni frutti che dovrebbero essere sempre presenti sulla tua tavola. Scopri quali.

Olive: Ricche di vitamine, minerali e antiossidanti, Vitamina E, ferro, rame, calcio. Riducono il rischio di malattie cardiache.

Quale frutta sulla nostra tavola

Arance: Contengono tantissima vitamina C, potassio, vitamina B. Il consumo di arance apporta un generale benessere a tutto il nostro organismo.

Ananas: Ricchissimo di vitamina C e Manganese, nella sua polpa è contenuta la bromelina che riduce il rischio di cancro.

La Migliore Frutta da Mangiare Ecco La Lista

Pompelmo: Utile per combattere il colesterolo e calcoli renali. Aiuta a sentirsi sazi più a lungo

Mango: Ricco di antiossidanti e antinfiammatori, contiene vitamina C e fibre solubili.

La super frutta da mangiare

Fragole: Il consumo di fragole aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Ricco di nutrienti e antiossidanti.

Avocado: Si dice che sia il migliore amico del nostro cuore. Alto contenuto di grassi sani e potassio.

Altri tipi di frutta

Banane: Ideali per chi fa attività fisica. Controllano la glicemia e ottime per il nostro apparato digerente.

Mele: Antiossidanti e fibre, ottime per la digestione.

Conclusioni sulla frutta

Ciliegie: Ricche di antiossidanti e sostanze nutritive, contengono melatonina che aiuta a regolarizzare il nostro sonno.

More: Ricchissime di vitamine, minerali e antiossidanti. Le more contengono vitamina C, K, manganese.

Saluti

Prima di salutarvi volevo ricordarvi che nella nostra scuola di pizzaioli organizziamo settimanalmente dei corsi pratici professionali per diventare pizzaiolo. Per maggiori informazioni segui questo link.

Ciao

Silvio Cicchi

 

 

Olio di Oliva Utilizzarlo in Modo Alternativo

Olio di Oliva Utilizzarlo in Modo Alternativo

Olio di Oliva Utilizzarlo in Modo Alternativo. Contro le zanzare: Se siete soliti raccogliere l’acqua piovana in un bidone, aggiungetevi qualche goccia d’olio. Questo impedirà alle larve delle zanzare di entrare nell’acqua per poi riprodursi.

Contro i colpi di sole: mettete un piccolo contenitore di olio in frigorifero e aiutandovi con un batuffolo di cotone spalmate sopra le zone colpite dell’olio di oliva, questo calmerà le ustioni.

Usate l’olio di oliva come non avete mai fatto in precedenza

Dolore all’orecchio: Se avete qualche fastidiosa otite, scaldate dell’olio e versatene qualche goccia nell’orecchio. Questo calmerà il dolore.

Togliere i residui di vernice dalle mani: con un batuffolo di cotone imbevuto di olio, strofinate sulle macchie di vernice. Vedrete che magicamente verranno rimosse. Le vostre mani rimarranno idratate.

Olio di Oliva Utilizzarlo in Modo Alternativo

Etichette adesive: basterà passare un poco di olio sulla superfice di una vecchia etichetta per poi rimuoverla facilmente.

Problemi di labbra secche o screpolate? Usate il miracoloso olio di oliva per reidratarle.

Le vostre scarpe sempre lucide come nuove? Con un panno in microfibra con qualche goccia d’olio strofinate le vostre scarpe. Magicamente torneranno come quando le avete acquistate.

Ancora Utili suggerimenti

Crema da Barba: Avete esaurito la vostra scorta di crema da barba? Nessun problema. Passate sul viso qualche goccia di olio di oliva, eviterete tagli e allo stesso tempo reidraterete la vostra pelle.

Conclusioni

Non solo sulla pizza, vi sono piaciuti i miei suggerimenti su come usare l’olio di oliva in modo alternativo? A proposito di pizza, se siete dei veri amanti della nostra pizza, vi consiglio di iscrivervi ad uno dei miei corsi pratici professionali per diventare un pizzaiolo professionista. Troverai tutte le informazioni a questo link.

Vi ricordo che sul mio canale youtube sono disponibili oltre 300 video ricette di pizza. Iscriviti.

 

A presto

Silvio Cicchi

 

 

Cipolle in Agrodolce Come Prepararle

Cipolle in Agrodolce Come Prepararle

Cipolle in Agrodolce Come Prepararle. Oggi parliamo di un piatto sfiziosissimo, molto usato in pizzeria per la farcitura di pizze, ma anche come contorno o addirittura come aperitivo o antipasto.

È inoltre un contorno perfetto per accompagnare piatti di carne o di pesce, fantastico anche per farcire gli hamburger.

Agrodolce per la farcitura di pizze

Il gusto agrodolce rende questo ingrediente molto appetitoso, quindi adatto anche per unire ingredienti molto diversi tra loro.

La preparazione delle cipolle in agrodolce è veloce, necessitano di pochi minuti. Potete usare la cipolla rossa di Tropea, ma anche il cipollotto fresco non è niente male.

Cipolle in Agrodolce Come Prepararle

Prepariamo gli ingredienti: Cipolle, aceto di vino rosso, zucchero, olio e sale. Qualcuno aggiunge a piacere due chiodi di garofano.

Tagliate le cipolle e fatele rosolare nell’olio extra vergine di oliva, lasciatele caramellare aggiungendo lo zucchero, sfumate nell’aceto di vino rosso e lasciate sul fuoco lento fino a cottura ultimata.

Altri suggerimenti utili

Se vi piacciono le cipolle in agrodolce, preparate allo stesso modo dei peperoni in agrodolce, oppure perché no la zucca in agrodolce. Sono tutti degli ingredienti fantastici per la preparazione di sfiziose pizze.

A proposito di pizza, se desiderate diventare dei pizzaioli professionisti, iscrivetevi ad uno dei nostri corsi pratici professionali che organizziamo settimanalmente nella nostra scuola di pizzaioli. Troverete tutte le informazioni a questo link.

Saluti

Appuntamento tra qualche giorno per altre utili informazioni sul mondo della pizza.

Ciao

Silvio Cicchi

 

 

 

Quali sono gli alimenti con poche calorie

Quali sono gli alimenti con poche calorie

Quali sono gli alimenti con poche calorie. Volete dimagrire? Approfittate per prepararvi una dieta speciale seguendo la tabella che segue. Questi alimenti contengono pochissime calorie.

Carciofi: 100 grammi 47 calorie

1 vasetto di ricotta 47 calorie

5 grissini 30 calorie

1 kiwi 24 calorie

100 grammi di more 43 calorie

Calorie e alimenti La lista

1 mandarino 45 calorie

50 grammi di tacchino 24 calorie

100 grammi di peperoni 20 calorie

100 grammi di zucca 26 calorie

100 grammi di arancia 47 calorie

50 grammi di prosciutto 49 calorie

100 grammi di rucola 25 calorie

Quali sono gli alimenti con poche calorie

1 pera 47 calorie

1 zucchina 21 calorie

100 grammi di spinaci 23 calorie

100 grammi di finocchio 31 calorie

1 cetriolo 8 calorie

1 pesca 39 calorie

1 pomodoro 27 calorie

100 grammi di ravanelli 18 calorie

100 grammi di ananas 50 calorie

100 grammi di cavolfiore 27 calorie

100 grammi di indivia 17 calorie

100 grammi di cipolla 32 calorie

Continua la lista delle calorie

100 grammi di lattuga 27 calorie

1 carota grande 30 calorie

50 grammi di lamponi 26 calorie

100 grammi di melone 34 calorie

100 grammi di funghi 22 calorie

100 grammi di melanzane 25 calorie

1 albicocca 48 calorie

100 grammi di sedano 16 calorie

100 grammi di bietole 17 calorie

10 olive verdi 40 calorie

100 grammi di fragole 32 calorie

1 mela 48 calorie

100 grammi di ciliegie 50 calorie

100 grammi di peperoncino 40 calorie

100 grammi di pompelmo 42 calorie

100 grammi di crauti 19 calorie

100 grammi di barbabietola 43 calorie

100 grammi di lenticchie 116 calorie

100 grammi di cavolo 25 calorie

100 grammi di anguria 30 calorie

100 grammi di aglio 149 calorie

100 grammi di latte intero 146 calorie

100 grammi di cavoletti di bruxelles 43 calorie

100 grammi di rape 28 calorie

100 grammi di asparagi 20 calorie

100 grammi di lattuga 15 calorie

100 grammi di broccoli 34 calorie

Appuntamento tra qualche giorno per altre notizie utili e interessanti

Ciao

Silvio Cicchi

 

Suggerimenti Utili per Migliorarci in Cucina

Suggerimenti Utili per Migliorarci in Cucina

Suggerimenti Utili per Migliorarci in Cucina. Seguendo questi suggerimenti, ci miglioreremo nella gestione della nostra cucina. Seguili con attenzione.

Versare le patate nell’acqua bollente.

Quando bollite le patate, sappiate che non vanno mai versate nell’acqua bollente. L’acqua bollente danneggia la superfice delle vostre patate. Mettetele in acqua fredda e portatele ad ebollizione.

Suggerimenti per diventare esperti in cucina

Lasciare la porta del frigorifero aperta per qualche minuto.

Lasciare la porta del frigo aperta anche solo per versare una goccia di latte nel caffè fa aumentare di molto la temperatura interna, quindi evitate di farlo, richiudete subito la porta.

Congelare il pane intero.

La soluzione migliore è sempre quella di tagliare il pane a fette, metterlo in un sacchetto per alimenti e poi congelarlo.

Suggerimenti Utili per Migliorarci in Cucina

Schiacciare le patate usando il mixer

Il mixer macina, non schiaccia. In questo modo le patate rilasceranno l’amido contenuto in esse e questa operazione renderà appiccicoso il vostro purè. Usate sempre una forchetta per schiacciare le vostre patate.

Lasciare raffreddare le patate senza prima condirle

Il condimento va aggiunto sempre quando le patate sono ancora calde. Quando si raffreddano la fecola formerà un guscio che impedirà alla salsa di penetrare.

Altri utili suggerimenti

Aggiungere olio alla pasta durante la cottura

La pasta va cotta sempre in acqua bollente in modo che l’amido non si sciolga nell’acqua rendendola appiccicosa. L’aggiunta dell’olio durante la cottura non cambia nulla.

Conservare il pane in frigorifero

Il pane indurirebbe, perché la mollica assorbe l’umidità. Questo processo fa cristallizzare l’amido nel pane.

Prima di salutarvi

Conservare l’insalata più a lungo

Prima di mettere l’insalata in frigorifero avvolgetela con alcuni strappi di carta da cucina. Questa assorbirà tutta l’umidità mantenendo la vostra insalata croccante.

Come mantenere le banane più a lungo

Avvolgete della carta stagnola sui gambi delle banane per farle maturare più lentamente.

Sapevi che è possibile congelare lo zenzero?

Si, senza sbucciarlo in una busta di plastica per alimenti.

Conservare i funghi in un sacchetto di carta

I funghi vanno sempre conservati in frigorifero in un sacchetto di carta. La carta a differenza della plastica assorbe umidità rallentando lo sviluppo di muffe.

Appuntamento tra qualche giorno per altre utili notizie.

Ciao

Silvio Cicchi

 

 

6 alimenti che non devi mettere mai nel microonde

6 alimenti che non devi mettere mai nel microonde

6 alimenti che non devi mettere mai nel microonde. Ecco la lista di alcuni alimenti che per varie ragioni spiegate di seguito, non andrebbero mai messi nel forno a microonde. Iniziamo la lista con:

I Broccoli

Diversi studi hanno dimostrato che cuocere i nostri broccoli nel forno a microonde possono perdere il 97% dei propri antiossidanti. Non fatelo mai, non ne varrebbe la pena. Quando invece vengono bolliti regolarmente in acqua perdono solol’11% degli antiossidanti.

6 alimenti che non devi mettere mai nel microonde

Il Riso in Bianco

Sapevi che le alte temperature del forno a microonde eliminano tutti i nutrienti del grano? Sempre meglio farlo bollire nella pentola con acqua calda.

Popcorn

Anche se esistono in commercio tanti tipi di popcorn per microonde è consigliato di non prepararli con il nostro forno, i popcorn cotti in microonde contengono una sostanza che si chiama PFOA, questo acido interrompe il sistema endocrino e influenza la produzione di ormoni sessuali. Preparali nella maniera classica, padella con coperchio.

Alimenti NO MICROONDE

La Carne

La temperatura della carne cotta nel microonde raggiunge temperature altissime, la carne si asciugherà e si degraderà il valore proteico. Non cuocetela nel microonde.

Le Arance

Mai scaldare o cuocere le arance nel forno a microonde, si annullerebbero tutte le proprietà della vitamina C.

Sciogliere il burro o la margarina

Le molecole della margarina come quelle del burro sono cristallizzate e sono resistenti ai raggi del forno a microonde. Impiegando un tempo maggiore per farlo sciogliere verrà abbattuto il valore proteico.

Il Latte

Mai scaldare il latte nel forno a microonde, verrebbero persi il 40% dei nutrienti e verrebbe completamente eliminata la vitamina B12.

Saluti

Appuntamento tra qualche giorno per altre notizie sul mondo della cucina e della pizza.

Nel frattempo iscriviti al mio canale youtube, sono disponibili centinaia di ricette di pizza.

 

Ciao

Silvio Cicchi

La Pizza Baby in Pizzeria

La Pizza Baby in Pizzeria

La Pizza Baby in Pizzeria. La pizza baby non si trova in pizzeria. Questa è la lamentela ricevuta da un’associazione consumatori qualche settimana addietro.

È vero, sono davvero pochissime le pizzerie che sfornano pizze di dimensione baby in Italia. Quasi tutte situate al nord del nostro bel paese

Perché non si trova la pizza baby

Purtroppo al sud Italia vige la disciplinare della pizza napoletana, viene usato uno standard di peso delle palline che varia dai 200 ai 280 grammi.

Questo è il motivo per il quale non si riesce a trovare una pizza dalle più piccole dimensioni. Ma anche nel nord Italia non è affatto facile trovare una pizza baby nel menù delle pizzerie.

La Pizza Baby in Pizzeria

Fino ad oggi questo sembra non essere mai stato un problema, di solito il papà e la mamma tagliano uno spicchio che di solito è sufficiente per il bambino, che sembra essere più attratto dalle patatine con ketchup o maionese, oppure da un hamburger vista la giovane età.

È davvero difficile potere contentare tutti i clienti visto che ognuno ha i propri gusti e abitudini.

Conclusioni sulla pizza baby

Sei un amante della pizza? Iscriviti al nostro corso pratico professionale presso la nostra scuola di pizzaioli. Troverai tutte le informazioni a questo link.

Iscriviti al nostro canale Youtube, sono disponibili centinaia di video ricette di pizza.

 

A presto

Silvio Cicchi