Pizza gourmet le tendenze del momento

Pizza gourmet le tendenze del momento

Pizza gourmet le tendenze del momento. La pizza gourmet è una tendenza in crescita negli ultimi anni. Si tratta di una versione raffinata della pizza tradizionale, con ingredienti di alta qualità e presentazione curata.

Una delle tendenze più popolari in questo momento è l’uso di ingredienti locali e stagionali. Molti chef stanno optando per frutta e verdura fresca provenienti da coltivazioni locali per creare sapori unici e autentici.

Che delizia la pizza gourmet

Inoltre, c’è una tendenza verso l’uso di farine alternative come quella di farro, kamut e grano saraceno, per una pizza più salutare e nutriente.

La pizza gourmet sta diventando sempre più popolare anche per la sua versatilità: si possono trovare molte varianti, come la pizza al tartufo, la pizza con gorgonzola e noci, la pizza con salmone affumicato e anche la pizza vegana.

Pizza gourmet le tendenze del momento

Anche l’estetica è importante nella pizza gourmet: molti chef stanno creando pizze con forme e decorazioni uniche per stupire i clienti.

Inoltre, c’è una tendenza verso l’utilizzo di forni a legna, che conferiscono al prodotto un gusto unico e una croccantezza particolare.

Conclusioni sulla pizza gourmet

In generale, la pizza gourmet è diventata una vera e propria arte gastronomica, che spazia dai sapori tradizionali a quelli più innovativi, dalle forme classiche a quelle più creative, dalla scelta degli ingredienti alla presentazione.

Iscriviti ad uno dei nostri “Corsi Pratici Di Pizzaiolo”. Tutte le informazioni qui.

Ciao

Silvio Cicchi

Visita e iscriviti al mio canale youtube, troverai oltre 300 video ricette di pizza.

 

 

Pizza ai frutti di mare la ricetta tradizionale

Pizza ai frutti di mare la ricetta tradizionale

Pizza ai frutti di mare la ricetta tradizionale. La pizza ai frutti di mare è una delle varianti più amate della pizza classica. La sua particolarità è l’utilizzo di pesce fresco e frutti di mare come ingredienti principali.

La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di una pasta per pizza, una salsa di pomodoro, formaggio mozzarella e una varietà di pesci e frutti di mare.

La pizza legata alle tradizioni

Per preparare la pizza ai frutti di mare, inizia preparando la pasta per pizza. In una ciotola, mescola farina, sale, lievito e acqua fino a ottenere un impasto morbido e liscio.

Copri l’impasto con un panno umido e lascialo riposare per almeno 30 minuti.

Pizza ai frutti di mare la ricetta tradizionale

Nel frattempo, prepara la salsa di pomodoro. In una pentola, metti a soffriggere l’aglio e l’olio d’oliva. Aggiungi i pomodori pelati e il sale, e cuoci a fuoco medio per almeno 20 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino a ottenere una salsa densa.

Per quanto riguarda i frutti di mare, si possono utilizzare diverse varietà come gamberi, cozze, vongole, calamari, polipo.

Ed ora prepariamo la pizza

Una volta pronta la pasta e la salsa, stendi l’impasto su una teglia da pizza unta d’olio. Versa la salsa di pomodoro sulla pasta, e distribuisci i frutti di mare sopra.

Infine, copri con la mozzarella grattugiata(questa ricetta prevede la mozzarella, altre ricette no.) e inforna per circa 15-20 minuti a 220 gradi.

Nel forno di casa

La pizza ai frutti di mare è pronta per essere servita calda e gustosa. Buon appetito!

Questa è solo una delle tante e diverse varianti della ricetta della pizza ai frutti di mare. Se sei un amante della pizza, iscriviti ad uno dei corsi pratici professionali che settimanalmente organizziamo nella nostra scuola di pizzaioli. Tutte le informazioni qui.

Ciao

Silvio Cicchi

Visita e iscriviti al mio canale youtube, sono disponibili per te oltre 300 video ricette di pizza.

 

 

pizzaiolo che cucina la pizza al taglio

La pizza al taglio origini e varianti

La pizza al taglio, conosciuta anche come pizza a pezzi o pizza al trancio, è una varietà di pizza che si distingue dalle altre per la sua forma rettangolare e la sua porzione più grande rispetto alla pizza tradizionale.

Le sue origini risalgono alla fine dell’Ottocento a Roma, dove veniva venduta per strada in forni ambulanti.

Le Origini della pizza al taglio

La pizza al taglio è caratterizzata da una pasta più sottile e croccante rispetto alla pizza tradizionale, che viene cotta in forni a pietra, a legna o elettrici.

La base di questa pizza è composta da farina, acqua, lievito e sale, mentre per quanto riguarda la farcitura, le opzioni sono molteplici: dalla classica margherita con pomodoro, mozzarella e basilico, alla napoletana con acciughe, capperi e olive, alla romana con prosciutto cotto e mozzarella, fino alle varianti più creative e sfiziose come la pizza con patate e rosmarino o quella con zucchine e gorgonzola.

La pizza al taglio origini e varianti

In Italia, la pizza al taglio è molto popolare soprattutto nelle regioni del Centro-Nord, come Lazio, Lombardia e Emilia-Romagna.

Tuttavia, negli ultimi anni questa varietà di pizza ha cominciato a diffondersi anche in altre parti del mondo, diventando un’opzione popolare per pranzi veloci e cene economiche.

Altre Opzioni di acquisto

Inoltre, la pizza al taglio si può anche acquistare surgelata, questo permette di conservare la pizza per un periodo più lungo mantenendo le sue caratteristiche originarie.

In sintesi la pizza al taglio è una varietà di pizza rettangolare con origini romane, caratterizzata da una pasta sottile e croccante e una vasta gamma di farciture, molto popolare soprattutto nelle regioni del Centro-Nord d’Italia e sempre più diffusa in tutto il mondo.

Durante i nostri corsi pratici, parliamo molto della pizza al taglio o a spicchi se preferite chiamarla così. Se desideri maggiori informazioni sui nostri corsi pratici professionali clicca qui.

A presto

Silvio Cicchi

Visita e iscriviti al mio canale youtube

 

 

la pizza alla pala romana

Pizza in pala la tradizione romana

Pizza in pala la tradizione romana. La pizza in pala, nota anche come pizza al taglio, è una specialità della cucina romana.

Si tratta di una pizza cotta in un grande teglia rettangolare, tagliata in porzioni rettangolari e servita al banco. La pizza in pala è molto popolare tra i romani, sia come pranzo veloce che come cena.

Una Tradizione Antica

La tradizione della pizza in pala ha radici nell’antica Roma, dove gli schiavi cucinavano grandi teglie di pane condito con olio d’oliva, sale e spezie.

Con il tempo, questo pane è evoluto in quello che oggi conosciamo come pizza. Nel dopoguerra, la pizza in pala ha iniziato a diffondersi nei quartieri popolari di Roma, diventando un’icona della cucina romana.

Pizza in pala la tradizione romana

La pizza in pala si differenzia dalle altre pizze per la sua consistenza morbida e per la grande quantità di condimento utilizzato.

La pasta è lievitata per almeno 24 ore e cotta in forni a legna, che conferiscono alla pizza un sapore unico e una croccantezza perfetta. Il condimento è solitamente composto da pomodorini, mozzarella, olio d’oliva, sale e origano.

Pizza al taglio e varianti

Ci sono molte varianti della pizza in pala, come la pizza bianca, che non ha pomodoro, e la pizza rossa, che ha una maggiore quantità di pomodoro.

Altre varianti sono la pizza con la scarola, la pizza con il prosciutto cotto e la pizza con la mortadella.

Pizza e Pala

La pizza in pala è spesso servita in pizzerie o in forni a legna, ma può anche essere acquistata al banco e portata a casa.

È una scelta popolare per le cene tra amici e le feste, ed è diventata un’icona della cucina romana nel mondo.

Icona delle feste

In sintesi, la pizza in pala è un’icona della cucina romana, una tradizione che ha radici nell’antica Roma, una pizza cotta in una grande teglia rettangolare, tagliata in porzioni rettangolari e servita al banco, con moltissime varianti e condimenti.

La sua consistenza morbida e croccantezza perfetta, unita all’aroma del forno a legna, rendono la pizza in pala un piatto unico e delizioso.

Sei un amante della pizza? Iscriviti ad uno dei nostri Corsi Pratici, tutte le informazioni qui.

Iscriviti al mio canale Youtube

Ciao

Silvio Cicchi

 

Pizza fritta la versione napoletana della pizza

Pizza fritta la versione napoletana della pizza

Pizza fritta la versione napoletana della pizza. La pizza fritta è una versione tradizionale della pizza originaria della città di Napoli, in Italia.

Si differenzia dalle pizze classiche per la sua forma rotonda e per il suo impasto morbido e soffice, fritto in abbondante olio caldo. La sua croccantezza esterna e la morbidezza interna sono caratteristiche che la rendono unica e deliziosa.

Fritta e Deliziosa

La pizza fritta viene solitamente farcita con ingredienti tipici della cucina napoletana, come mozzarella di bufala, pomodoro fresco, salame napoletano, prosciutto cotto e formaggio. Tuttavia, esistono anche varianti con altre farciture, come la pizza fritta con ricotta fresca o verdure grigliate.

La scelta degli ingredienti è molto importante per ottenere una pizza fritta perfetta, ogni ingrediente deve essere fresco e di qualità.

Pizza fritta la versione napoletana della pizza

La pizza fritta è una prelibatezza amata dai napoletani e dai turisti che visitano la città. Viene solitamente venduta per strada o in locali tipici, come le “friggitorie” o le “pizzerie” dove è possibile gustarla accompagnata da una birra o un bicchiere di vino.

Inoltre, esistono anche delle pizzerie specializzate nella preparazione di questa variante della pizza, dove è possibile gustare una pizza fritta ancora calda e appena preparata.

Le sue deliziose farciture

La pizza fritta è una vera e propria istituzione culinaria a Napoli, con una lunga storia che risale alla fine del 1800, quando i pizzaioli iniziarono a friggere le pizze per i lavoratori del porto e delle fabbriche.

In quel periodo, la pizza fritta era considerata un alimento povero e accessibile a tutti, ma con il passare del tempo è diventata una specialità della cucina napoletana apprezzata in tutto il mondo.

I nostri Corsi pratici

Se sei un amante della cucina italiana e vuoi imparare a preparare la vera pizza fritta napoletana, iscriviti ai nostri corsi pratici professionali! Impara le tecniche dei veri maestri pizzaioli, dalla preparazione dell’impasto alla scelta degli ingredienti, e diventa un esperto nella preparazione di questa deliziosa specialità.

Siamo sicuri che la tua passione per la cucina si trasformerà in una vera e propria professione. Inoltre, potrai imparare anche tutti i segreti per la scelta delle materie prime e l’utilizzo dei migliori ingredienti per ottenere una pizza fritta gustosa e perfetta. Tutte le informazioni sui nostri corsi pratici qui.

Iscriviti al mio canale youtube, troverai oltre 300 video ricette di pizza.

 

Ciao

Silvio Cicchi

 

La pasta risottata come si prepara

La pasta risottata come si prepara

La pasta risottata come si prepara. La pasta risottata è un piatto semplice e gustoso, ideale per una cena veloce ma al tempo stesso sfiziosa.

La preparazione è molto simile a quella del risotto tradizionale, ma con l’aggiunta di pasta al posto del riso.

La facile preparazione della pasta risottata

Per preparare la pasta risottata occorrono pochi ingredienti: pasta, brodo, formaggio grattugiato, burro e cipolla. Iniziamo dalla cipolla: questa va tritata finemente e messa in una pentola con il burro a soffriggere.

Quando la cipolla diventa trasparente, aggiungiamo la pasta (meglio se è una pasta corta come i fusilli o penne) e facciamo tostare per un paio di minuti.

La pasta risottata come si prepara

A questo punto, aggiungiamo il brodo caldo poco alla volta, mescolando continuamente. La pasta deve essere sempre coperta dal brodo e deve essere cotta al dente.

Una volta che la pasta è cotta, aggiungiamo il formaggio grattugiato e mescoliamo bene. Il formaggio deve sciogliersi e creare una cremina. Se necessario, si può aggiungere un po’ di brodo o di latte per ottenere la consistenza desiderata.

Pronta da servire a tavola

La pasta risottata è pronta per essere servita. Si può accompagnare con erbe fresche come prezzemolo o basilico, oppure con spezie come il pepe o la noce moscata.

Per una versione più saporita, si può aggiungere del prosciutto cotto o pancetta a cubetti alla cipolla durante la rosolatura, oppure delle verdure come zucchine o pomodorini, tagliate a cubetti, prima dell’aggiunta del brodo.

Facile Versatile e Saporita

La pasta risottata è una ricetta versatile e facile da preparare, perfetta per una cena veloce ma allo stesso tempo saporita. Con pochi ingredienti e poco tempo si può preparare un piatto gustoso e sfizioso, che piacerà a tutta la famiglia.

Tutti quelli che si iscrivono ai nostri Corsi Pratici professionali hanno qualcosa a che fare con la pasta risottata. Magari non la preparano ma la mangiano. Se desideri maggiori informazioni sui nostri corsi clicca qui.

Saluti

Silvio Cicchi

Il mio canale youtube

 

 

la pizza rende felici

La Pizza Rende Felici

La Pizza Rende Felici. La pizza è uno dei cibi più amati al mondo, capace di regalare momenti di felicità a chiunque la assaggi.

Ma perché la pizza ci rende felici? Probabilmente, una delle ragioni è il suo sapore unico e inconfondibile, che ci fa sentire come a casa anche quando siamo lontani.

Il segreto della felicità

Inoltre, la pizza è spesso un cibo condiviso, che viene consumato in compagnia, il che contribuisce a creare un’atmosfera piacevole e rilassata.

Ma la felicità che la pizza ci regala non è solo dovuta al suo gusto. Secondo alcuni studi, il semplice atto di mangiare cibi gustosi come la pizza ha un effetto positivo sulla nostra salute mentale.

La Pizza Rende Felici

Infatti, il cibo spesso è legato a ricordi e momenti felici della nostra vita, e quando lo consumiamo ci sentiamo più soddisfatti e appagati.

Inoltre, mangiare cibi saporiti come la pizza ci fa produrre endorfine, sostanze chimiche che ci fanno sentire felici e rilassati.

Pizza e benessere

Ma la pizza non ci rende solo felici durante il momento in cui la stiamo mangiando. Anche solo il pensiero di poter gustare una fetta di pizza in futuro può aumentare il nostro benessere.

Scegliere di condividere una pizza con gli amici o la famiglia può aumentare la nostra sensazione di connessione e appartenenza, contribuendo così a renderci più felici.

Felicità in ogni occasione

Insomma, la pizza è uno di quei cibi in grado di regalarci momenti di felicità in ogni occasione. Che sia condivisa con gli amici, assaggiata durante una pausa al lavoro o semplicemente pensata come una deliziosa possibilità per il futuro, la pizza ha il potere di renderci felici in molti modi diversi. E chissà, forse proprio per questo motivo è diventata uno dei cibi più amati al mondo.

Iscriviti ad un Corso Pratico Professionale per diventare un esperto pizzaiolo. Nella nostra scuola della pizza, solo corsi professionali. Troverai tutte le informazioni a questo link.

Conclusioni

Se sei in cerca di suggerimenti su come preparare la tua pizza il prossimo weekend, visita e iscriviti al mio canale youtube.

 

Ciao

Silvio Cicchi

 

Il Gluten Free La Pizza e i Celiaci

Il Gluten Free La Pizza e i Celiaci

Il Gluten Free La Pizza e i Celiaci. La celiachia è una malattia autoimmune causata dalla intolleranza al glutine, una proteina presente in cereali come frumento, segale e orzo.

I celiaci devono evitare il glutine per evitare danni all’intestino e problemi di salute associati.

La pizza è uno dei cibi più amati in tutto il mondo, ma purtroppo per i celiaci, la maggior parte delle pizze tradizionali contiene glutine.

La celiachia

Fortunatamente, ci sono sempre più opzioni disponibili per i celiaci che vogliono godersi una pizza gustosa.

Il glutine free pizza è una delle opzioni più popolari per i celiaci. La pasta per pizza gluten free è realizzata con farine alternative come quinoa, grano saraceno, riso o mais, che non contengono glutine.

Ci sono anche molte opzioni di pizza già preparate disponibili nei supermercati e nei ristoranti che utilizzano queste farine alternative.

Il Gluten Free La Pizza e i Celiaci

Oltre alla pasta per pizza gluten free, i celiaci possono anche scegliere ingredienti toppings gluten free come carne, pesce, verdure e formaggi.

Ci sono anche molte opzioni di salse gluten free disponibili, come il sugo di pomodoro e la salsa barbecue.

Le farine senza glutine

Per i celiaci, è importante prestare attenzione alla preparazione e alla cottura della pizza gluten free, poiché il glutine può essere facilmente trasferito da utensili o superfici contaminate.

È anche importante verificare che i ristoranti e i fornitori di pizza gluten free seguano rigorose pratiche di preparazione senza glutine per evitare il rischio di contaminazione accidentale.

Conclusioni

In generale, i celiaci non devono rinunciare al piacere di una pizza gustosa, grazie alla disponibilità di opzioni gluten free. Con un po’ di pianificazione e attenzione, i celiaci possono godersi una pizza deliziosa senza compromettere la loro salute.

Durante i “Corsi Professionali Per Diventare Pizzaioli” parliamo anche della pizza senza glutine. Tutte le informazioni sui nostri corsi pratici sono qui.

Saluti

Se cerchi suggerimenti su come farcire la tua pizza, visita il mio canale youtube con 300 video ricette

 

Ciao

Silvio Cicchi

 

il futuro della pizza

Il futuro della pizza le innovazioni nell’arte della pizzeria

Il futuro della pizza le innovazioni nell’arte della pizzeria. La pizza è uno dei cibi più amati al mondo e, negli ultimi anni, ci sono state molte innovazioni nell’arte della pizzeria.

Innanzitutto, c’è una crescente tendenza verso l’utilizzo di ingredienti locali e di stagione per la preparazione della pizza.

Il futuro della pizza

Questo significa che i ristoratori stanno cercando di utilizzare ingredienti freschi e di qualità superiore per offrire un’esperienza culinaria unica ai loro clienti.

Inoltre, c’è una maggiore attenzione alla sostenibilità, con l’utilizzo di metodi di coltivazione biologici e l’eliminazione di ingredienti dannosi per l’ambiente.

Il futuro della pizza le innovazioni nell’arte della pizzeria

Inoltre, c’è una crescente popolarità delle pizze senza glutine e senza lattosio, per soddisfare le esigenze alimentari dei clienti con intolleranze o allergie.

La tecnologia sta anche giocando un ruolo importante nell’innovazione dell’arte della pizzeria. Ad esempio, alcuni ristoratori stanno utilizzando forni a convezione per cucinare la pizza in modo più veloce ed efficiente, mentre altri stanno utilizzando robot per preparare la pasta della pizza.

Le innovazioni in pizzeria

Inoltre, c’è una crescente tendenza verso la personalizzazione della pizza, con i clienti che possono scegliere gli ingredienti che desiderano e creare la propria pizza unica.

In futuro, si prevede che ci saranno ulteriori innovazioni nell’arte della pizzeria, come l’utilizzo di ingredienti non convenzionali e tecniche di cottura avanzate per creare nuove e sorprendenti esperienze culinarie per i clienti.

Conclusioni sulla pizza

In conclusione, l’arte della pizzeria sta evolvendo rapidamente per soddisfare le esigenze dei clienti in termini di qualità degli ingredienti, sostenibilità e personalizzazione, e si prevede che queste tendenze continueranno a svilupparsi in futuro.

Per non rimanere indietro, iscriviti ad un nostro “Corso Pratico di Pizzaiolo” nella nostra scuola. Tutte le informazioni qui.

Saluti

Silvio Cicchi

Visita il mio canale youtube, oltre 300 video ricette di pizza.

 

 

 

come cucinare i funghi per la pizza

Come Cucinare i Funghi per la Pizza

Come Cucinare i Funghi per la Pizza. I funghi sono un ingrediente molto popolare per la pizza, sia per il loro gusto che per il loro valore nutritivo.

Tuttavia, cucinare i funghi in modo da essere perfettamente pronti per la pizza può richiedere un po’ di pratica. Ecco alcuni consigli per cucinare i funghi per la pizza in modo da ottenere il massimo risultato.

Veloce e quanto basta

Per prima cosa, scegliere i funghi giusti è molto importante. Se si vuole che i funghi siano la star della pizza, allora si dovrebbero scegliere i funghi porcini o i funghi champignon.

Entrambi hanno un sapore intenso e sono molto saporiti, il che li rende perfetti per la pizza. Se si vuole invece che i funghi siano solo un ingrediente di accompagnamento, allora si possono scegliere anche altri tipi di funghi, come i funghi shitake o i funghi pleurotus.

Come Cucinare i Funghi per la Pizza

Una volta scelti i funghi, è importante pulirli accuratamente. Per fare questo, basta utilizzare un panno umido o una spazzola a setole morbide per rimuovere eventuali tracce di terra o altri residui. Non è necessario lavare i funghi sotto l’acqua, poiché potrebbero assorbirla e diventare mollicci.

Una volta puliti, i funghi vanno tagliati a fettine sottili. Se si utilizzano i funghi porcini o i funghi champignon, è consigliabile rimuovere il gambo, poiché potrebbe essere un po’ duro. Inoltre, è importante tagliare i funghi a fette sottili in modo che cuociano in modo uniforme sulla pizza.

Funghi in padella

Una volta tagliati, i funghi vanno messi in una padella con un po’ di olio d’oliva e uno spicchio d’aglio tritato. È importante cuocerli a fuoco medio, mescolandoli spesso, finché non diventano teneri e dorati.

A questo punto, si possono aggiungere spezie a piacere, come il timo o il rosmarino, per dare un po’ di sapore in più ai funghi.

Cenni sulla conservazione

Una volta cotti, i funghi vanno lasciati raffreddare leggermente prima di essere aggiunti alla pizza. È importante che non siano troppo caldi altrimenti potrebbero far sciogliere la mozzarella troppo in fretta.

Una volta che la pizza è pronta per essere infornata, basta aggiungere i funghi sopra la salsa e la mozzarella, e poi infornare come di consuetudine.

Saluti

I funghi sono parte del programma professionale del nostro “Corso Professionale di Pizzaiolo” Troverete tutte le informazioni qui.

Se non lo avete ancora fatto, iscrivetevi al mio canale youtube, troverete oltre 300 video ricette di pizza.

 

Ciao

Silvio Cicchi

 

Executive pizza chef