pizza romana

Pizza alla Romana Ricetta della Scrocchiarella

Mi capita raramente di fermarmi a parlare con il mio collega pizzaiolo Mario, romano di Roma, rimango sempre affascinato da tutti gli aneddoti e racconti che ha da farmi su questa fantastica città e tutte le storie che accadono con i tantissimi turisti che frequentano la capitale. Se avrete modo di leggere il mio precedente articolo “Ti do una pizza” capirete il perché delle tante risate che ci facciamo. Una delle cose più importanti che ho appreso da lui e dalla cultura romana, è la preparazione della classica pizza romana, quella che trovate comunemente in tutte le pizzerie della città e che Mario e tutti i romani chiamano anche scrocchiarella. Mai termine fu più azzeccato di questo. Lo stile pizza romana “scrocchiarella” non è riferito a degli ingredienti particolari per la farcitura, ma ad un tipo di pizza, bianca o rossa che sia, sottilissimo e cotto in maniera non aggressiva nel forno a legna, da vita ad una pizza sottile e croccantissima. Gran parte del merito della croccantezza è dovuto all’uso dell’olio di semi che rende la pizza più croccante rispetto all’olio extra vergine di oliva che rende la pizza morbida (stile napoletano), e dalla stesura dei dischi di pasta che devono essere sottilissimi.

pizza romana
Focaccia romana sottilissima con prosciutto crudo

E possibile ottenere una buona pizza romana anche con il forno di casa a gas o elettrico seguendo con attenzione la nostra ricetta.

Pizza alla Romana Ricetta della Scrocchiarella

Per ottenere una ottima pizza romana dovremo usare una farina di media forza (w170-w200) e impastare al mattino per poi cuocere la sera, dobbiamo lasciarla lievitare almeno 6-8 ore.

pizza romana
Pizza romana al salame

Per fare 4 palline da 250 grammi l’uno per 4 persone

Farina di media forza W170: 625 grammi

Acqua 375 grammi

Sale 15 grammi

Lievito di birra 1grammo

Olio di semi di arachidi 20 grammi

Per la farcitura usate gli ingredienti che preferite.

In una ciotola sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete la farina e il sale e iniziate a lavorare fino ad ottenere un impasto compatto che si stacca completamente dalle vostre mani. Dividetelo in 4 palline e mettetelo in un recipiente con coperchio oppure sul piano di lavoro spolverizzando la superficie delle palline con la farina e coprendo con canovaccio leggermente umido, lasciatelo a riposo per 6-8 ore.

pizza romana
Una sottilissima focaccia romana

Terminata la fase di lievitazione, stendete le palline in modo uniforme fino ad ottenere 4 dischi sottili di pasta.

Condite a vostro piacere e infornate nel forno precedemente riscaldato a 200 gradi.

Il tempo di cottura può variare da forno a forno, dopo circa 5 minuti controllate il grado di cottura delle vostre pizze, e quando il bordo risulterà essere perfettamente dorato potrete sfornate e servire le vostre pizze.

Ti piace la pizza romana? Lascia il tuo commento su questa pagina.

La pizza romana su wikipedia

pizza romana
La pizza romana

2 pensieri su “Pizza alla Romana Ricetta della Scrocchiarella”

  1. Buongiorno, vorrei sapere a che punto del procedimento va inserito l’olio di arachidi ( che come fa giustamente notare è uno degli ingredienti distintivi di questo tipo di impasto), perché salvo errori nel testo non viene specificato. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*