Margherita Con Pomodori Secchi

Margherita Con Pomodori Secchi. Questa settimana, abbiamo avuto Chef Samira come ospite nei nostri corsi professionali di pizzaiolo presso la nostra scuola. Chef Samira, Colombiana DOC, ha voluto preparare una semplice Margherita con una aggiunta di deliziosi pomodori secchi.

Era da tanto tempo che non assaggiavo una pizza gustosa come questa a colazione.

Margherita Con Pomodori Secchi
Margherita Con Pomodori Secchi

Margherita Con Pomodori Secchi

Iniziamo con la preparazione di questa semplice pizza che potrete preparare con semplicità anche a casa vostra seguendo il nostro video.

Per i meno esperti, è disponibile una fantastica guida alla farina per pizza, quale acquistare per ottenere una pizza perfetta.

Per la preparazione dell’impasto abbiamo seguito la ricetta classica che trovate qui.

Dopo una lunga fase di lievitazione di 24 ore a 3 gradi, abbiamo steso le palline

Condite con uno strato di pomodoro, un abbondante strato di mozzarella ed infine i pomodori secchi ben distribuiti sulla superfice delle pizze.

Dopo avere portato il forno ad una temperatura di 300 gradi abbondanti, è possibile infornare le nostre pizze.

Utilizzando la classica pala da pizzaiolo, infornate le pizze.

In 3 minuti il bordo delle vostre pizze sarà perfettamente dorato, quindi sfornate la vostra pizza e servitela ben calda ad i vostri ospiti.

Di seguito il video di Chef Samira che prepara la margherita con pomodori secchi.

 

 

 Margherita Con Pomodori Secchi

Vi piacerebbe frequentare un corso pratico di pizzaiolo presso la nostra scuola? Hanno una durata di 5 giorni per 40 ore di lezione. Clicca qui per saperne di più.

Sapevi che sul nostro sito sono disponibili oltre 250 ricette di pizza? Aggiungi questo sito ai tuoi “preferiti”

Iscriviti al nostro Corso Professionale di Pizzaiolo ONLINE. Fantastico, contiene tantissimi video e tanti articoli da leggere per diventare un esperto pizzaiolo. Clicca qui per saperne di più sul nostro corso online.

Gli amici, il patrimonio più grande che io possieda, aiuta il nostro blog a crescere, condividi questo articolo, clicca su “Facebook e su G+”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*