Pizza Dessert Alla Frutta

Pizza Dessert Alla Frutta. Con l’impasto della pizza si possono davvero preparare tante cose. Abbiamo dedicato un intero capitolo del nostro sito allo “street food” e vi consiglio fortemente di scoprirlo.

Oggi durante il mio giro mattutino dedicato alla spesa, ho trovato delle fragole e delle banane mature al punto giusto. Fragole e banane sminuzzate con l’aggiunta di un poco di zucchero sono gradevoli in queste giornate calde estive.

Di ritorno in laboratorio durante l’orario dedicato ai nostri corsi professionali di Pizzaiolo ne abbiamo preparata una. Immensa e deliziosa, proprio come la immaginavo. Grandissima, la abbiamo divisa in pezzetti e servita insieme all’aperitivo. Se non vado errato…nessuno ha protestato, quindi … successo.

Pizza Dessert Alla Frutta
Pizza Dessert Alla Frutta

Pizza Dessert Alla Frutta

Preparazione del Ripieno

Iniziamo con lavare le fragole per poi tagliarle a pezzettini, la stessa cosa è stata fatta per le banane. Un pizzico di zucchero e pronta da aggiungere come ripieno per la nostra pizza dessert.

Pizza Dessert Alla Frutta
Pizza Dessert Alla Frutta

Stesura della Pizza.

Stendete la base, aggiungete la frutta precedentemente preparata.

Ora prepariamo il coperchio aiutandoci con il particolare taglierino preso in prestito dalla pasticceria.

Ritagliate i contorni in eccesso e infornate nel forno caldo a 300 gradi. In pochi minuti sarà pronta da sfornare.

Dividetela in pezzettini e servitela ai vostri fortunati ospiti.

Di seguito il video della realizzazione di questa gustosissima pizza dessert alla frutta.

VIDEO

 

 

 

 

Pizza Dessert Alla Frutta

Sei tra quelli che preparano spesso la pizza a casa propria? Sapevi che sul nostro sito sono disponibili gratuitamente oltre 300 ricette di pizza, visita la pagina delle ricette.

Se invece sei interessato alle nostre video ricette, visita il nostro canale YouTube.

Pizza Dessert Alla Frutta Overall rating: ★★★★★ 4.8 based on 18 reviews
5 1
Rate & review

Gli Amici, il Patrimonio più grande che io possieda. Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G+” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*