La Pizza Boscaiola Videoricetta

La Pizza Boscaiola Videoricetta. Questa squisita pizza è con certezza la più richiesta in pizzeria, famosissima in Italia e nel mondo. Gran parte della popolarità è dovuta al fatto che esiste da molto tempo la ricetta della pasta alla boscaiola, quindi dalla pasta alla pizza il tragitto è stato corto e inevitabile.

La cosa più strana invece, è che non c’è assolutamente uniformità sugli ingredienti e le diverse ricette che compongono la salsa per la pasta o il topping della pizza.

Le varianti in Italia e nel resto del mondo sono davvero incredibili e infinite. Mi è capitato di trovare nei diversi menù delle pizzerie ingredienti che prevedono la preparazione di questa pizza con funghi porcini, funghi champignon, salsiccia, pancetta, prosciutto crudo, fino ad arrivare nel sud della nostra penisola dove viene preparata con aggiunta di melanzane o dell’immancabile uovo sodo. Ma quale è la ricetta originale?

Non esiste una ricetta originale, come è giusto che sia (fortunatamente) ogni regione cerca di dare il meglio di se e offre i propri prodotti tipici.

Ormai da 40 anni io preparo la mia pizza boscaiola in questo modo:

Mozzarella, funghi champignon e abbondante prosciutto crudo prima di servirla a tavola.

La Pizza Boscaiola Videoricetta

La preparazione dell’impasto.

Tutti i lettori del nostro blog sanno sicuramente preparare l’impasto per pizza. Per i meno esperti, abbiamo messo a loro disposizione il nostro precedente post dedicato interamente alla preparazione dell’impasto che potrete trovare seguendo questo link.

La lievitazione

Quando avrete terminato la preparazione dell’impasto, tagliatelo in palline da 250/270 grammi e lasciatelo lievitare per un periodo più o meno lungo a seconda del tipo di farina che avrete usato. Per chi desidera saperne di più sulla lievitazione o su quali farine usare per preparare l’impasto per pizza, possono approfondire questi argomenti cliccando su questi link:

Quali farine usare per l’impasto per pizza

La lievitazione

La Pizza Boscaiola Videoricetta
Aggiungete un abbondante strato di mozzarella

PS: Se siete davvero interessati all’argomento pizza e volete preparare anche a casa vostra una pizza deliziosa e croccante come quella che mangiate seduti al tavolo di una pizzeria, vi ricordo che è disponibile il nostro corso professionale di pizzaiolo ONLINE. Potrete acquistarlo allo stesso prezzo di un buon libro. Per maggiori informazioni sul corso online, clicca qui.

La Pizza Boscaiola Videoricetta
Aggiungete i funghi

La Pizza Boscaiola Videoricetta

Preparazione

Stesura della pizza. Terminata la lievitazione, stendete la pizza, no, non con il mattarello vi prego, fatelo con le vostre mani, se non siete degli esperti vi sarà sufficiente guardare i nostri video dedicati alla stesura della pizza. Cliccate questo link per diventare in pochi minuti degli esperti pizzaioli, roba da fare invidia a tutti i vostri amici e amiche.

La Pizza Boscaiola Videoricetta
Infornate la pizza a 300 gradi

Condimento

Aggiungete sui dischi di pasta un abbondante strato di mozzarella per pizza, i funghi champignon tagliati a fettine sottili e infornate a 300 gradi nel vostro forno precedentemente riscaldato. Il tempo di cottura si aggirerà intorno ai 3 oppure 4 minuti (dipende dal tipo di forno).

Quando il bordo delle vostre pizze sara perfettamente dorato sfornate le vostre pizze.

La Pizza Boscaiola Videoricetta
Sfornate la pizza

Aggiungete il prosciutto crudo e ….. Buon appetito.

La Pizza Boscaiola Videoricetta
Aggiungete il prosciutto crudo

Preparate la vostra pizza Boscaiola seguendo il video realizzato dagli allievi della nostra scuola di pizzaioli. Se desiderate maggiori informazioni sui corsi professionali di pizzaiolo che svolgiamo nei laboratori della scuola della pizza, clicca qui.

VIDEORICETTA PIZZA BOSCAIOLA

Wikipedia dedica molto spazio ai vari condimenti per pizza. Se siete interessati seguite questo link.

Buona pizza a tutti.

La Pizza Boscaiola Videoricetta Overall rating: ★★★★★ 4.9 based on 21 reviews
5 1
Rate & review

Quota: Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G +” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*