La stesura delle palline della pizza

Stesura delle palline della pizza

Stesura delle palline della pizza.

In tanti anno che faccio questo lavoro, mi è capitato di vedere migliaia di colleghi intenti alla stesura delle palline della pizza. Devo confessarvi che non c’è un modo giusto e uno sbagliato per stendere le palline, ognuno adotta la sua tecnica personale e collaudata nel tempo.

Stesura delle palline della pizza
La stesura

Stesura delle palline della pizza.

Per avere un sicuro successo, è sufficiente attenersi ad alcune regole:

L’impasto deve essere ben lievitato, deve almeno avere raddoppiato il suo volume.

Quando si procede alla stesura della pallina, non dobbiamo mai schiacciare il bordo, altrimenti sforneremo una pizza senza bordo. Partite dal centro spingendo i gas prodotti dalla lievitazione verso l’esterno.

Tutto il resto è…….pratica, molta pratica. Questa è la ragione principale per la quale si frequenta un corso per pizzaioli.

Ad una pizza stesa male, che ha assunto una forma poco presentabile, è preferibile una pallina per pizza stesa con il mattarello. Avrà sicuramente poco bordo intorno, ma il risultato in termini estetici sarà migliore.

Ho voluto aggiungere un video per facilitare il vostro compito. Un pizzaiolo impiega mediamente poco più di 30 secondi per la stesura delle palline della pizza.

Video realizzato da SC web marketing agency

Ti piacerebbe essere sempre aggiornato sui segreti della pizza? Iscriviti al nostro sito per ricevere la nostra newsletter mensile interamente dedicata alla pizza. In poco tempo e seguendo i nostri consigli riuscirai a fare una pizza a casa tua per i tuoi ospiti, che non avrà nulla da invidiare a quella acquistata in pizzeria. Per maggiori informazioni sui benefici che potrai avere registrandoti al nostro sito.Clicca qui

Stesura delle palline della pizza Overall rating: ★★★★★ 4.9 based on 20 reviews
5 1
Rate & review
Share Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi “G+” per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!